Cerignola: rapine e furti a sportelli postamat e bancomat con esplosivi, un arresto

[epvc_views]

Quattro persone sono state arrestate a Cerignola nell’ambito di un’indagine su una associazione a delinquere dedita a furti aggravati, rapine, furti in esercizi commerciali e detenzione di armi. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di Cerignola, coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno portato alla luce un gruppo criminale specializzato in furti agli sportelli automatici di banche in diverse regioni, tra cui Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo.

Modus operandi: secondo quanto emerso dalle indagini dei poliziotti, i malviventi studiavano attentamente i loro obiettivi, pianificando percorsi di fuga e individuando la posizione delle telecamere di sorveglianza. Utilizzavano auto potenti e veloci, spesso rubate o noleggiate, per le loro rapide fughe. Nei furti agli esercizi commerciali, rubavano beni come gratta e vinci e tabacchi per poi rivenderli. Per i furti agli sportelli automatici, si servivano di ordigni esplosivi artigianali, provocando ingenti danni alle strutture. Per ostacolare l’inseguimento delle forze dell’ordine, lanciavano chiodi a terra.

Le indagini hanno portato al sequestro di 13 kg di esplosivo.

L’operazione rappresenta un importante passo avanti nella lotta contro la criminalità organizzata che colpisce sportelli automatici e attività commerciali nella regione.

Le persone arrestate dovranno rispondere di diversi reati, tra cui: Associazione a delinquere, furto aggravato, rapina; furto in esercizio commerciale; detenzione di armi. L’operazione di polizia dimostra l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare questo tipo di criminalità che provoca danni economici e crea allarme sociale.

News dal Network

Promo