Terremoti, attività sismica tra Gargano e Ionio a largo della Grecia

[epvc_views]

Alle ore 19:46 del 6 luglio, un terremoto di magnitudo 5.0 ha colpito la costa ionica greca, il più forte della serie. Nonostante la sua intensità, non ha provocato un tsunami (che, secondo gli esperti, potrebbero verificarsi solo con il superamento di un magnitudo 6.0). Alle 10:40 dello stesso giorno una scossa di magnitudo 2.1 è stata avvertita anche nello Stretto di Messina, tra Calabria e Sicilia. Nella giornata del 7 luglio 2024, inoltre, un altro terremoto, questa volta di magnitudo 2.3, ha interessato la costa del Gargano, in Puglia, non lontano da Rodi Garganico. Poco dopo le 2,00, un evento sismico di magnitudo 2.7 è stato registrato al largo della costa croata settentrionale. Nel pomeriggio del 7 luglio, infine, un altro terremoto è stato registrato nello Ionio a largo delle coste greche: il magnitudo è stato di 4.7.

È importante sottolineare che, sebbene questi eventi sismici siano stati numerosi, la loro magnitudo non ha raggiunto livelli tali da causare gravi danni o vittime. Tuttavia, è sempre bene ricordare l’importanza di essere preparati a questo tipo di eventi e di seguire le norme di sicurezza in caso di terremoto.

(Approfondimento a cura di Nicola Ferrara).

News dal Network

Promo