Splendido: “In programma la riapertura del tribunale di Lucera e della sezione distaccata di Rodi garganico”

[epvc_views]

«Non è ipotizzabile la soppressione definitiva del Tribunale di Lucera e della sua sezione distaccata di Rodi Garganico, due presidi che assicurano la giustizia sia all’area dei monti Dauni che al Gargano. Come presidente della settima commissione, come consigliere regionale della Capitanata e da avvocato, sono contento del fatto che l’istituzione regionale abbia acceso i riflettori sulla chiusura del Tribunale di Lucera e della sua sezione distaccata di Rodi Garganico».

Il presidente della settima commissione regionale, Joseph Splendido (Lega), esprime da un lato la sua preoccupazione per gli effetti della chiusura di due fondamentali presidi giurisdizionali e dall’altro la soddisfazione perché il problema è al centro dell’attenzione anche della Regione Puglia. 

«La sezione distaccata del Tribunale di Lucera si trovava ubicata a Rodi Garganico e ciò consentiva ai residenti dell’area garganica, di avere un presidio di prossimità. Il Tribunale di Lucera che, tra l’altro, è più antico di quello di Foggia, serve anche all’area del subappennino dauno,  orfana – anche essa – di un presidio di prossimità. Teniamo conto del fatto che la morfologia del territorio della provincia di Foggia è molto particolare, in inverno nevica in modo abbondante, i percorsi talora si fanno impraticabili e d’estate le strade sono congestionate dal traffico turistico per cui è difficile per avvocati e cittadini spostarsi. Un avvocato garganico o del subappennino, per raggiungere il Tribunale di Foggia – prosegue il presidente – che è quello competente per territorio, ha bisogno di un’ora e mezza per raggiungere la città capoluogo e di un’altra ora e mezza per tornare a casa”. Splendido approfondisce: “Oltre al dispendio di tempo per un avvocato, raggiungere il Tribunale di Foggia è anche maggiore costo economico e questo si riflette, alla fine e purtroppo, anche sul cittadino utente. Si smarrisce il senso della giustizia perché molti rinunciano ad attivarsi, pur avendo un buon diritto da far valere, così da evitare il dispendio eccessivo». 

«In settima commissione abbiamo chiesto quale sia lo stato dell’arte e abbiamo chiesto al governo regionale – afferma ancora Splendido – che, per quanto di propria competenza, si attivi per la riapertura dell’unico Tribunale pugliese soppresso, appunto quello di Lucera e della sua sezione distaccata di Rodi. Non ultimi, in ordine di importanza, a sostegno della necessità di rivedere la geografia giudiziaria in Capitanata, il fatto che si tratta di un territorio martoriato dalla mafia e che il Tribunale di Foggia è sovraccarico di controversie in quanto registra il quarto contenzioso italiano per cause pendenti». 

La seduta è stata interlocutoria, tuttavia, conclude Splendido, «l’interesse dei commissari, al di là del colore politico, è quello di riaprire il Tribunale di Lucera e la sua sezione distaccata. Ci siamo riservati di riunirci nuovamente al fine di seguire, costantemente, l’iter propedeutico alla riapertura». (foto: Trmtv)

News dal Network

Promo