A Palazzo Dogana a Foggia intrapreso dibattito sul futuro delle professioni sanitarie

[epvc_views]

Il 28 giugno 2024, presso il Salone del Tribunale di Palazzo Dogana a Foggia, si è tenuto un importante dibattito sul futuro delle professioni sanitarie. L’evento, patrocinato dalla Provincia di Foggia, ha visto la partecipazione di numerosi esponenti del settore sanitario e istituzionale, con l’obiettivo di approfondire e discutere le sfide e le opportunità che attendono le professioni sanitarie nei prossimi anni.

L’incontro è stato organizzato in concomitanza con l’inaugurazione della nuova sede dell’Ordine delle Professioni Sanitarie di Foggia, situata in via Monsignor Giussani. La cerimonia di inaugurazione, prevista per le ore 17:00, è stata seguita dal dibattito alle ore 18:00, che ha visto la partecipazione di figure di spicco come Teresa Calandra, Presidente della Federazione Nazionale dell’Ordine, e Alessandro Beux, componente del Comitato centrale della Federazione con deleghe alle relazioni istituzionali e agli aspetti giuridici e medicolegali.

Durante il dibattito, sono stati affrontati diversi temi cruciali per il futuro delle professioni sanitarie. In particolare, si è discusso del ruolo dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione. Gli interventi hanno sottolineato l’importanza di una formazione continua e di un aggiornamento costante per garantire competenze adeguate e rispondere alle esigenze di un sistema sanitario in continua evoluzione.

Raffaella D’Andrea, Presidente dell’Ordine Tsrm e Pstrp della provincia di Foggia, ha evidenziato come spesso i cittadini-pazienti abbiano difficoltà a comprendere il ruolo dei professionisti sanitari. Ha sottolineato l’importanza di eventi come questo per far conoscere meglio le 18 professioni che fanno parte dell’Ordine e per promuovere una maggiore consapevolezza e fiducia nei confronti dei professionisti del settore.

Il dibattito ha rappresentato un momento di riflessione e confronto fondamentale per il futuro delle professioni sanitarie. La presenza di esponenti istituzionali locali e nazionali ha permesso di delineare un quadro chiaro delle sfide attuali e delle opportunità future, con l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi offerti e di garantire una maggiore tutela della salute pubblica.

L’evento a Palazzo Dogana ha segnato un passo importante verso una maggiore integrazione e collaborazione tra i vari attori del settore sanitario, ponendo le basi per un futuro più solido e promettente per le professioni sanitarie.

News dal Network

Promo