Grani futuri, a stignano il pane diventa l’ingrediente principale

[epvc_views]

Al via da domani “Grani Futuri” a Stignano, nel foggiano, a poca distanza da San Marco in Lamis, dove per la VI edizione si sono dati appuntamento contadini e fornai, chef e intellettuali, musicisti e artisti, giornalisti e scrittori: tutti insieme per l’evento internazionale del pane. Tema del 2024, che verrà sviluppato in ogni attività, è: “Il Fattore S: la Semplicità del pane Sostenibile regala un Sorriso”.

Il programma è fittissimo, con ingresso libero, numerose attività guidate gratuite con possibilità di prenotazione su Eventbrite e due unici segmenti con ticket: le degustazioni a pranzo e a cena negli stand dell’Oasi del Pane e la Cena di Gala del Pane di domenica 23 giugno, con prevendita di ticket salvafila su Eventbrite di “Grani Futuri”.

Da non perdere il “Contest sul Pane per una via comune” che domenica 23 giugno ore 13 a Stignano, in “Grani Futuri” racconterà la gastronomia di tutta la Puglia con amministratori e fornai da tutta la regione che fonda la sua cultura millenaria proprio sul pane.

In breve, ecco il programma di domani venerdì 21 giugno:

· ore 12-16 Oasi del Pane, postazioni dove degustare piatti di pane e territorio, realizzati da chef, fornai, pizzaioli e pasticcieri provenienti da tutta Italia.

· Ore 13.30 Laboratorio del pane, Il pane e la funzione dei lieviti con Catello Di Maio, fornaio di Cesto Bakery di Torre del Greco.

· Ore 16 I giochi di una volta le tappe, la corsa coi sacchi la mmòlla, li quatte pizz, la bruggia, terà la zoca con Marcello Iannicone.

· Ore 17 Pane e non solo, Birra e sai cosa bevi!! È proprio vero? Il pane liquido e il lievito solido, con Michele Solimando (Rebeers, birra made in Foggia) e Davide Fiorentini (panificio artigianale ‘O Fiore Mio di Faenza)

· Ore 18.30 Agorà Letterario – Pane e Cultura – Dialogando di Grani Futuri con lo scrittore giornalista Pino Aprile ed il fondatore di Grani Futuri fornaio Antonio Cera.

· A seguire fino alle ore 23 Oasi del Pane, postazioni dove degustare piatti di pane e territorio, realizzati da chef, fornai, pizzaioli e pasticcieri provenienti da tutta Italia.

· Ore 20, Tavola rotonda, agricoltori e fornai, un’unica rete per obiettivi comuni: la qualità con Carlo Di Cristo (biologo e panificatore, da Marignanella – Napoli), Luca Lacalamita (pastry chef, Tarni), Patrizia Lusi (presidente “Associazione Paesaggi Rurali”), Lello Vocale (Presidente “Rete del Grano Italiano”), Antonio Cera (ideatore “Grani Futuri” e “Manifesto Futurista del Pane”, Luca Scarcella (fornaio, Torino). Moderano: Antonella Millarte, giornalista professionista, e Fulvio Zendrini, giornalista food e travel, consulente comunicazione e marketing.

· Ore 23 (ogni sera da domani) Il primo miracolo (OLTREPANE) di Michele Di Carlo (gustofo ed esperto in mixology) ed Enzo Scivetti (degustatore distillati e sigari), sulla via della redenzione (partecipazione libera fino ad esaurimento posti.

News dal Network

Promo