Omofobia: Luxuria, “nuova aggressione a Foggia, governo eviti solidarietà ipocrita”

[epvc_views]

«Siano rintracciati quanto prima i responsabili, che non avranno aggravanti perché in Italia manca”. Mi sembra che nulla sia cambiato rispetto alla mia adolescenza a Foggia, dove anch’io purtroppo ho subito aggressioni, sputi, insulti. Ma siamo nel 2023 e purtroppo in pieno centro a Piazza Mercato, nel cuore della movida foggiana, per l’ennesima volta un uomo che era lì per bere un drink è stato prima insultato dal branco poi mandato in ospedale con una ferita alla gola». Così Vladimir Luxuria commenta all’Adnkronos un nuovo episodio di violenza omofoba accaduto a Foggia.

«La stessa città che ha un altro volto, dove mi è stato offerto di prendere la direzione artistica del teatro comunale, ricorda Luxuria. “Chiedo che siano rintracciati quanto prima i responsabili di questa aggressione, che non avranno nessuna aggravante perché in Italia non c’è una legge contro l’omofobia specifica – denuncia – La mia richiesta è che i rappresentanti di questo governo, che hanno applaudito all’affossamento della legge Zan, evitino ipocrite frasi di solidarietà e di circostanza».

News dal Network

Promo