Da Alberobello alla Valle d’Itria: trulli e ulivi millenari, il tour delle first lady

[epvc_views]

La quiete tra gli ulivi e i fichi d’india del resort di Fasano, e l’originalità delle architetture e dei prodotti locali.

C’è uno specifico programma tra arte e relax preparato per i consorti che arriveranno a Borgo Egnazia insieme ai leader e degli altri ospiti del vertice del G7.

Alcuni hanno già raggiunto la sede del vertice, come il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, accompagnato dalla moglie Amèlie Derbaudrenghien, che ha viaggiato da Roma su un volo di linea.
Arriverà in serata anche il presidente Usa, Joe Biden, mentre dagli Usa riecheggia una polemica sollevata dalla Cnn per la scelta di una location, la Puglia, dove “aumenta la violenza mafiosa”. All’articolo ‘Mafia style’, che ha sollevato irritazione tra imprenditori e lavoratori pugliesi, risponde il ministro della Difesa Guido Crosetto, ipotizzando vie legali contro quella che definisce “diffamazione internazionale”.

Anche perché tutti gli sforzi italiani sono rivolti a fare apprezzare ai leader e ai loro accompagnatori le bellezze delle terre pugliesi, che saranno al centro dei tour dei consorti.

Giovedì, mentre i capi di Stato e di governo inizieranno a discutere seduti attorno al tavolo ovale allestito nel salone principale del borgo alcune tra le first lady presenti – cui si aggiungerà il ‘first gentleman’ Heiko von der Leyen, marito della presidente della Commissione Ue – visiteranno il Museo Archeologico di Borgo Egnazia, all’esterno delle mura di cinta dell’antica città di Egnathia, il sito archeologico che si trova nell’area della necropoli messapica di Fasano. I consorti – presenti tra gli altri Britta Ernst, moglie di Olaf Scholz, la first lady giapponese Yuko Kishida e Ritu Banga, moglie del presidente della Banca Mondiale – vedranno da vicino l’uliveto millenario all’interno dell’area della Fortezza di Pettolecchia.

Durante il secondo giorno del vertice – alle visite si potrebbe aggiungere anche la moglie del presidente turco Emine Erdogan – ci sarà un tour che partirà da Grottaglie, famosa per la produzione di ceramiche artistiche, dove si terrà la visita di uno storico laboratorio, per assistere alle fasi di produzione e decorazione artigianali dei manufatti e del Museo della ceramica ‘Casa Vestita’. Seconda tappa ad Alberobello dove i consorti visiteranno il centro storico, caratterizzato dai trulli. Da qui avrà inizio un viaggio attraverso la Valle d’Itria a bordo di un treno storico con destinazione Martina Franca, dove il programma si concluderà con la visita del Palazzo Ducale, realizzato nel XVII secolo sul luogo dove sorgeva l’antico castello medievale e sede di importanti affreschi realizzati da Domenico Carella nella seconda metà del XVIII secolo. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo