Scalera: a rischio il piano assunzioni nella sanità pugliese

30 Visite

Nota stampa Antonio Paolo Scalera consigliere regionale (La Puglia Domani) vice presidente V Commissione.

«E’ di ieri la notizia di stampa secondo la quale i piani assunzionali della sanità varati dalla Giunta Regionale Pugliese nei giorni scorsi per circa 2.300 nuove assunzioni tra medici, infermieri, operatori socio sanitari e altri profili per una spesa complessiva di 127 milioni di euro fra il 2024 e il 2025 rischiamo di restare al palo per l’incertezza legata all’espletamento dei concorsi propedeutici alle assunzioni che una recente legge regionale ha affidato all’Aress, l’agenzia sanitaria pugliese – ha dichiarato il Vice Presidente della V Commissione Consiliare, il consigliere regionale Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) –  assunzioni che dovranno avvenire, secondo quanto comunicato dalla Giunta Regione Pugliese, in maniera scaglionata (circa 1.400 saranno effettuate dal primo luglio 2024, altre 950 dal 1° gennaio 2025 e dal 1 aprile 2025.

Inoltre, potranno essere avviate ulteriori assunzioni in sostituzione (turn over) delle cessazioni 2025 con una prima stima di circa 1.100 unità). Per queste ragioni ho inoltrato in data odierna una richiesta per audire con urgenza l’Assessore Regionale alla Sanità, il Capo Dipartimento dell’assessorato per conoscere quali iniziative e quali provvedimenti si vogliono adottare per salvaguarda il piano delle assunzioni. La sanità pugliese e quella tarantina sono al collasso e solo con l’innesto di nuovi operatori sanitari si potranno dare risposte alle esigenze delle nostre comunità».

News dal Network

Promo