Massimo Cacciari a Foggia il 4 giugno

50 Visite

Quello dell’Intelligenza Artificiale è un tema sempre più centrale nel dibattito pubblico: panacea tecnologica per migliorare la vita delle persone o strumento diabolico per la manipolazione  definitiva dei consumi e soprattutto del consenso. L’algoritmo potrebbe regolare i nostri  comportamenti e si ritorna a parlare delle grandi sfide etiche che si aprono con l’Intelligenza  Artificiale, a cominciare dal lavoro per arrivare alla centralità stessa della persona. Ma cosa  significa per le nostre vite, come sono cambiate le nostre prospettive, i rapporti social e quelli  economici? A questi quesiti proverà a dare risposta Massimo Cacciari.

Professore, filosofo, scrittore, pensatore simbolo e figura cardine del dibattito politico  contemporaneo: Massimo Cacciari sarà a Foggia martedi 4 giugno alle 17.30, per la prima  puntata del Festival Questioni Meridionali, nella splendida cornice di Palazzo Dogana. A introdurre e moderare l’incontro sarà Rossella Palmieri, professore ordinario di Letteratura  italiana dell’Università di Foggia.

In presenza di tecnologie che decideranno del destino di tutti, l’alternativa sarebbe l’algocrazia, il potere degli algoritmi. Segnali che spingono Cacciari a parlare della necessità impellente di un umanesimo planetario all’altezza di queste prospettive scientifiche e
tecnologiche.
Quello di Massimo Cacciari con la città di Foggia è ormai un rapporto consolidato che si  rinnova grazie all’impegno del Comitato di Foggia della società Dante Alighieri presieduto  dalla prof.ssa Donatella Di Adila. L’appuntamento con Massimo Cacciari è promosso dalla
Società Dante Alighieri, Aps SpazioBaol in collaborazione con la Provincia di Foggia, la Fondazione dei Monti Uniti e la Biblioteca ‘La magna Capitana.

News dal Network

Promo