A Canosa la presentazione del libro “La Puglia nel mondo romano”

44 Visite

CANOSA DI PUGLIA – Avrà luogo domani, mercoledì 29 maggio, a partire dalle 18.30 presso il Museo dei Vescovi di Canosa, la presentazione del volume “La Puglia nel mondo romano. Storia di una periferia dal principato all’età tardoantica” a cura della Fondazione Archeologica Canosina.

Questo importante lavoro, curato da Francesco Grelle, Marina Silvestrini, Giuliano Volpe e Roberto Goffredo, offre una prospettiva approfondita sulla storia di Canosa di Puglia durante il periodo romano, dal principato all’età tardoantica.

Si tratta di un corposo studio, in due tomi, che costituisce la terza e ultima parte della trilogia sulla storia romana della Puglia (I: Dalle guerre sannitiche alla guerra sociale, Edipuglia 2013; II: Dal principato all’età tardoantica, Edipuglia 2017) e che parte dalla storia locale per rileggere l’intera storia dell’Italia romana. Un lavoro imponente che è stato inserito nella linea editoriale del Consiglio Regionale della Puglia – del cui contributo la pubblicazione si avvale – al fine di contribuire alla sua diffusione e promuoverne la lettura sull’intero territorio regionale.

Nei volumi, i quattro autori ricostruiscono le vicende di una regione che corrisponde ai due terzi della regio secunda (nell’organizzazione augustea la porzione di territorio comprendeva l’attuale Puglia, parti della Basilicata, della Campania e del Molise), a partire dall’organizzazione municipale ormai consolidata del I secolo fino al suo disarticolarsi nei decenni finali del VI, guardando alla pluralità e alla varietà dei contesti da prospettive diverse, ma sempre con grande attenzione ai segni della vita e alle trasformazioni nelle istituzioni, nella società, nell’economia, nelle modalità insediative.

Durante l’evento, gli autori discuteranno le scoperte archeologiche e le ricerche che hanno portato alla realizzazione di questo volume. Saranno presenti il Presidente della Fondazione Archeologica Canosina, Sergio Fontana, e la Soprintendente Archeologia Belle Arti Paesaggio per le province BAT e Foggia, Anita Guarnieri.

L’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’ sarà rappresentata dai professori Raffaella Cassano e Francesco Mongelli, che dialogheranno con gli autori e il pubblico.

Ingresso libero. 

News dal Network

Promo