Studenti con disabilità, lo sport come strumento di inclusione

58 Visite

«E’ un bellissimo progetto finanziato dalla Regione Puglia in cui coinvolgiamo complessivamente 235 scuole. Riusciamo a far stare insieme ragazzi, ragazzini, studenti disabili e non a fare sport oltre le ore previste dal piano studi».

Così il vice presidente della Regione Puglia e assessore allo sport per tutti Raffaele Piemontese questa mattina al Cus (centro universitario sportivo) di Foggia in occasione della giornata conclusiva del progetto ‘Scuola sport e disabilità’ che ha coinvolto quest’anno circa 50 scuole in provincia di Foggia.

    «Questa iniziativa che li raduna per singole province – ha aggiunto Piemontese – fa sì che lo sport divenga sempre più un potentissimo strumento terapeutico e di crescita e su questo noi come regione stiamo investendo oltre 200mila euro su questo progetto con il Cip (comitato italiano paralimpico) e l’ufficio scolastico regionale».

«Scuola sport e disabili – ha sottolineato Giuseppe Pinto, presidente regionale del Cip Puglia – è un trinomio vincente. Sono sette anni che va avanti il progetto. Quest’anno 211 scuole in tutta la regione coinvolte, 2400 ragazzi tra disabili e non. Molti di questi ragazzi alla fine praticano attività paralimpiche a 360 gradi».

    Con le giornate «del festival provinciale paralimpico termina un anno scolastico indimenticabile iniziato a novembre con l’adesione di ben un terzo delle scuole della regione Puglia», ha rimarcato infine Giantommaso Perricci, referente dell’Ufficio scolastico regionale Puglia. (ansa)

News dal Network

Promo