Inclusion fest #unifg supera i confini e arriva ad Altamura

47 Visite

LSi dell’Università di Foggia non si ferma e il 22 Maggio 2024, presso la Masseria Didattica “Madonna dell’Assunta” di Altamura, parte del consorzio Taste&Tour, accoglierà studenti, comunità accademica e cittadini in una nuova tappa dell’Inclusion Fest. Il programma dell’evento include laboratori creativi, discorsi motivazionali e momenti musicali, offrendo un’esperienza coinvolgente e formativa per tutti i partecipanti, con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza, l’educazione e l’ispirazione verso un futuro di accettazione e rispetto reciproco per tutti.

L’entusiasmo per la diversità e l’inclusione continuerà il prossimo 22 Maggio 2024 con l’Inclusion Fest presso la Masseria Didattica Taste&Tour di Altamura. L’evento, una celebrazione coinvolgente e stimolante di tutte le forme di diversità, è solo l’ultima delle tappe del festival itinerante interamente dedicato all’inclusione scolastica e sociale. “È con grande soddisfazione – racconta il Magnifico Rettore dell’Ateneo foggiano, prof. Lorenzio Lo Muzioche vediamo l’Inclusion Fest prendere vita ad Altamura. Questo evento rappresenta un importante passo avanti nella promozione della diversità e dell’inclusione, valori fondamentali per la nostra università e per la nostra comunità. L’Inclusion Fest è un’occasione straordinaria per celebrare la diversità e per promuovere un senso di appartenenza e rispetto reciproco e sono certo che questo evento sarà un’esperienza stimolante e formativa per tutti i partecipanti”.

La prof.ssa Giusi Antonia Toto – docente ordinaria di Didattica e Pedagogia Speciale presso l’Università di Foggia, coordinatrice del Learning Sciences institute e delegata del Rettore alla Formazione Insegnanti e Formazione continua e all’Orientamento – continua a coinvolgere con il suo team di ricerca città, scuole, associazioni culturali e sociali impegnati a garantire un dopo di noi ad individui con disabilità non più solo a Foggia, ma in tutta la regione Puglia.

“Si tratta – afferma la prof.ssa Toto – di un’iniziativa che amplifica notevolmente l’impatto della nostra mission, consentendo a un pubblico più vasto di partecipare e beneficiare delle attività e dei messaggi di inclusione promossi dall’evento. Inoltre, portare l’Inclusion Fest in altre città e comunità della regione contribuisce a creare una rete più ampia di consapevolezza e sostegno per l’inclusione, incoraggiando la collaborazione tra diverse realtà e promuovendo un cambiamento culturale diffuso”. Anche il prof. Giorgio Mori, delegato alla Didattica e al Placement, riflette: “Il nostro compito come delegati e il compito dell’Università di Foggia in generale è e rimane il promuovere pratiche didattiche innovative e inclusive per garantire un’educazione di qualità per tutti gli studenti in quanto l’impegno per promuovere l’inclusione sociale e culturale è fondamentale tanto per la nostra comunità accademica quanto per la stessa, che è fatta da individui di tutti i background.”

Il programma dell’Inclusion Fest offrirà un’ampia gamma di attività che vedranno protagonisti gli studenti, la comunità accademica e i cittadini della città. Alle ore 12:30 prenderanno il via i laboratori dedicati alla musica, alla creatività e all’empatia, offrendo agli partecipanti l’opportunità di esplorare e sperimentare nuove forme di espressione e connessione.
Alle ore 14:30, l’Inclusion Fest darà il benvenuto a ospiti istituzionali, tra cui il Prof. Lorenzo Lo Muzio, Rettore dell’Università di Foggia, la Prof.ssa Giusi Antonia Toto, la Prof.ssa Francesca Cangelli, il prof. Luigi Traetta, la Prof.ssa Annamaria Petito, il Prof. Giorgio Mori, la Prof.ssa Cristiana Simonetti e il Prof. Vitantonio Pretronella, Sindaco del Comune di Altamura, il Presidente della Pro Loco Pietro Colonna e il Dott. Antonio Giampietro, Garante delle persone con disabilità della Regione Puglia. Saranno presenti, inoltre, anche speaker ispirazionali come il Dott. Angelo Damato, presidente dell’associazione “Vivere 360”, e la Dott.ssa Stefania Grimaldi dell’Associazione WorkAut, pronti a condividere le loro preziose testimonianze.
Nel pomeriggio, poi, i partecipanti avranno l’opportunità di immergersi in esperienze uniche, come il Sentiero per ipovedenti Dolina Tre Paduli, seguito da un coinvolgente momento musicale a cura del talentuoso rapper Francesco Piazzolla, conosciuto come “Siffa”.

La prof.ssa Annamaria Petito, delegata del Rettore alle Politiche di genere e di Inclusione, ha commentato: “Eventi di questo genere rappresentano un importante passo avanti per l’università e il nostro territorio verso la creazione di un ambiente accogliente e inclusivo per tutti. La sensibilizzazione sulle tematiche legate alla disabilità e all’inclusione è cruciale per promuovere una società più equa e solidale, ed è per questo motivo che sosteniamo pienamente questa e tutte le iniziative promosse dal team di ricerca LSi. Sono proprio queste le iniziative che ci spingono a lavorare con ancora più entusiasmo per garantire pari opportunità ai nostri studenti.”
L’Inclusion Fest è un’occasione unica per celebrare la diversità, promuovere la consapevolezza e costruire una comunità più inclusiva e solidale, confermandosi come un’iniziativa fondamentale per sensibilizzare, educare e ispirare individui di ogni background a lavorare insieme verso un futuro in cui ogni persona sia accettata, rispettata e valorizzata per ciò che è.

News dal Network

Promo