Festival Libro Possibile. Presentata la XXIII edizione a Polignano e Vieste

53 Visite

‘Summit’ di autori ed eccellenze del nostro tempo riuniti in Puglia al Libro Possibile 2024. 

Oltre 250, tra i più illustri esponenti nazionali e internazionali dei diversi campi del sapere, firmano le pagine della prossima e attesa XXIII edizione del Libro Possibile 2024, in programma il 10, 11, 12, 13 luglio 2024 a Polignano a Mare (Ba) e il 23, 24, 25, 26 e 27 luglio 2024 a Vieste (Fg). 

Dopo l’ottimo esordio dello scorso anno, torna il Libro Possibile Special, la serata in lingua inglese dedicata soprattutto agli ospiti stranieri. La data del 23 luglio a Vieste quest’anno vede tra i protagonisti, una personalità di rilievo come Taghi Rahmani, il ‘giornalista e attivista più arrestato dell’Iran’, nonché marito della Premio Nobel per la Pace 2023, Narges Mohammadi. La ‘leonessa dell’Iran’, come la chiamano le donne della sua terra, attualmente si trova nella prigione di Teheran, con una condanna a oltre 12 anni di reclusione inflitta dal regime degli Ayatollah, con l’accusa di ‘propaganda contro la Repubblica islamica dell’Iran’. Il 16 aprile in Italia è stata pubblicata la versione tradotta del libro di Narges Mohammadi, “Più ci rinchiudono, più diventiamo forti” (Mondadori). Sul palco con Taghi Rahmani, anche la giornalista iraniana e docente di storia Farian Sabahi, autrice di saggi di storia sull’Iran, sullo Yemen, dei reportage ’Un”estate a Teheran’ e ’Islam: l’identità inquieta dell’Europa’, del reading teatrale ’Noi donne di Teheran’, nonché di ‘Esilio’ (Jouvence,  2014), libro-intervista al premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi.

In linea con l’obiettivo di stimolare un dibattito sempre più ampio e costruttivo, che coinvolga autori di fama internazionale e che includa i tanti turisti che affollano la Puglia in estate, #iLP24 ha scelto per questa edizione un tema in inglese. Ciascun ospite interverrà rispondendo alla domanda che fa da filo conduttore agli incontri nelle piazze: #Where is the love?”. Un tema quanto mai attuale che s’ispira al celebre successo mondiale dei Black Eyed Peas, la band americana che nel 2003 denunciava violenze, razzismo e diseguaglianze; si chiedeva dove fosse l’amore in una società dominata da guerre e denaro. 

‘Per la Regione Puglia – dichiara il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano –  promuovere, incoraggiare e sostenere annualmente Il Libro Possibile significa rispondere ad una delle più importanti sfide che abbiamo davanti: far crescere il nostro territorio attraverso la conoscenza di altri mondi e culture, attraverso lo sviluppo di nuove e sane relazioni, incubando semi buoni che consentano alla Puglia anche di continuare ad acquisire sempre più una buona visibilità sulla scena internazionale. 

Lo facciamo in due dei luoghi più belli della nostra regione: Polignano a Mare e Vieste. La bellezza di queste due perle del Mediterraneo farà da cornice alle piccole e grandi storie scritte e raccontate da autori e ospiti provenienti da ogni parte del mondo, che quest’anno si 

cimenteranno sul tema $Where is the love?”, dov’è l’amore? Dove cercarlo in un mondo dominato da violenze, guerre e barbarie? Le possibili risposte a questa domanda impegnativa le ricercheremo nella potenza evocativa dei libri che verranno presentati e nelle riflessioni e nei dibattiti che ne scaturiranno’. 

Oggi come vent’anni fa, ‘People killin’/people dyin’ – La gente uccide/la gente muore’. ‘Davanti alle atrocità delle guerre in Ucraina e in Medio Oriente, – commenta Rosella Santoro, direttrice artistica del Libro Possibile – alle violazioni dei diritti e delle libertà fondamentali 

nelle moderne autocrazie, plutocrazie e teocrazie, ai femminicidi, al patriarcato, alle elezioni nel mondo tra propagande di ultima generazione e fake news generate da Intelligenza Artificiale, viene da chiedersi con i Black Eyed Peas: ’Mama, mama, mama, tell us what the hell is goin’ on? / Mamma dicci cosa diavolo sta succedendo? La narrazione del mondo che stiamo vivendo sarà dunque al centro degli incontri in programma al #iLP24 per approfondire i fatti attraverso le lenti del sapere e della letteratura. Per trovare nelle voci autorevoli degli ospiti del festival il significato profondo dell’umano’. 

Sono attesi dunque pluripremiati scrittori, giornalisti, scienziati, magistrati, imprenditori, esponenti delle istituzioni, artisti del nostro tempo, in un susseguirsi di presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti, tavole rotonde, interviste e performance che fanno del Libro 

Possibile il più grande evento culturale di piazza dell’estate italiana. 

Il Libro Possibile 2024 è sostenuto anche quest’anno dal Partner Pirelli, il cui Vice Presidente Esecutivo, Marco Tronchetti Provera, dichiara: «Il Libro Possibile è diventato un rilevante appuntamento del panorama culturale italiano, con una partecipazione di importanti personalità a livello internazionale. Siamo fieri di aver contribuito a farlo crescere, grazie a un sostegno avviato già sette anni fa. Anno dopo anno il Festival del Libro Possibile è diventato un’occasione di qualità per riflettere sui temi che ci troviamo ad affrontare quotidia-namente, alimentando un confronto tra persone che diventa ancor più importante in tempi di grandi trasformazioni come quelle che stiamo vivendo. Da sempre la nostra azienda affianca alla dimensione industriale quella sociale e culturale nei territori in cui opera, come oggi avviene in Puglia dove il Pirelli Digital Solutions Center di Bari vede tanti giovani impegnati nei nostri progetti digitali più avanzati». 

Da quest’anno anche la Basilicata contribuisce alla stesura del Libro Possibile con l’iniziativa ‘Basilicata Regione Amica’. Un progetto che unisce due regioni $sorelle”, che ‘da sempre hanno condiviso la fatica e, al contempo, la bellezza di essere parte di quel Mezzogiorno fiero della propria storia’, come scrive Michele Buquicchio nel libro ‘Ponti  Ideali’ (Adda) che sarà presentato nei giorni del festival, alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Nell’ambito di Basilicata Regione Amica sono attese due autrici di origini lucane con i loro libri: Claudia Durastanti, finalista al Premio Strega 2019, scrittrice e traduttrice italo-americana, lucana da parte di madre, presenta il suo ultimo romanzo “Missitalia” (ed. La Nave di Teseo). Protagoniste tre donne che attraversano la storia di una Lucania ancestrale. Dal passato si affacciano sul futuro, mostrando le possibilità taciute o solo immaginate.

Invece, la scoperta della bellezza dei piccoli borghi nascosti della Basilicata fa da fil rouge  di ‘Appetricchio’, (Fazi), il libro di Fabienne Agliardi, autrice dallo stile brillante e ironico. In questo luogo delle radici, le voci si fanno memoria e restano immortali. 

Federico Quaranta, popolare conduttore tv e radio Rai, curerà l’incontro ‘Amore lucano’, una narrazione inedita di una terra che è il luogo d’elezione di alcune delle fiabe più famose, scritte nel solco della tradizione di genere iniziata dall’autore seicentesco Giambattista Basile. 

Nell’ottica di valorizzare le realtà virtuose del territorio pugliese, #iLP24 quest’anno dedica una pagina speciale al servizio pubblico sanitario pugliese che si è distinto al Policlinico ‘Riuniti’ di Foggia, con l’istituzione di un percorso diagnostico-terapeutico per la disforia di genere. Si tratta di un servizio all’avanguardia a livello nazionale, che segna un importante traguardo di civiltà e inclusività. Se ne parla con Vladimir Luxuria, attivista, scrittrice e conduttrice TV di origine foggiana, nota per il suo impegno nei diritti della comunità LGBTQIA+ e per essere stata la prima persona transgender eletta al Parlamento italiano fa da Antonello Bellomo, Direttore dell’unità operativa di Psichiatria dell’Università di Foggia; Carlo Bettocchi, Direttore responsabile della struttura di Andrologia e Chirurgia ricostruttiva dei genitali esterni, e Giuseppe Pasqualone, Direttore generale del Policlinico di Foggia. Il percorso non si limita solo all’intervento chirurgico, ma include anche il supporto e il trattamento per coloro che scelgono di non sottoporsi alla riassegnazione di sesso.

News dal Network

Promo