Btm interazioni Gargano, il resoconto

45 Visite

 Intense, proficue, produttive. Si potrebbero riassumere con queste parole le tre giornate di InterAzioni che BTM ha portato sul Gargano, nella splendida cornice di Monte Sant’Angelo, con attività come Fam Trip, B2B, panel e speech, dal 5 al 7 maggio, in concomitanza il Festival Internazionale Michael, momento culturale, artistico e spirituale che celebra la figura dell’Arcangelo.

Ancora una volta si è rivelata vincente la formula itinerante dedicata all’universo turistico inteso in ogni sua sfaccettatura e che da anni riunisce operatori, amministrazioni, imprese, enti pubblici e privati con l’obiettivo di creare, e divulgare, buone pratiche e contenuti di qualità.

25 buyer provenienti da tutta Europa hanno preso parte al Fam Trip che li ha portati nel cuore del territorio, familiarizzando non solo con la storia che ha reso unica e famosa Monte Sant’Angelo, ma anche con la Foresta Umbra dove hanno preso parte a escursioni in bicicletta e a piedi. Un bagaglio di esperienze ed emozioni raccontate ai seller locali con i quali hanno stretto rapporti di collaborazione durante il B2B organizzato nelle sale del Palace Hotel San Michele. Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, BTM InterAzioni torna a Monte Sant’Angelo, in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale, con i Comuni del Gargano e con la Regione Puglia.

Il confronto si è confermato strumento privilegiato per informare e formare, tra idee condivise, proposte e suggerimenti per progettare nuovi modelli di promozione territoriale. A testimoniarlo è stata la grande partecipazione alla giornata finale dedicata all’approfondimento con un programma ricco di interventi e contributi da parte di esperti, operatori, istituzioni e aziende del territorio per affrontare tematiche legate al mondo dell’incoming e dell’hospitality.

Dopo la presentazione del progetto “Cittadinanza Turistica: le competenze del futuro” con l’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Sebstiano Leo e la dirigente regionale Monica Calzetta, la corposa sezione convegnistica curata da Mary Rossi, Event Manger di BTM Italia, è entrata nel vivo con la “Cassetta degli attrezzi”, ossia momenti di approfondimento per fornire agli addetti lavori strumenti utili per migliorare le proprie prestazioni. Focus su cicloturismo,  tradizioni, spiritualità, ambiente, turismo digitale e culturale. Si è discusso di turismo attivo con Alice Marmorini, consulente marketing specializzata in cicloturismo; di competenze e strumenti digitali con Michela Sapienza Pennisi, consulente di marketing e comunicazione turistica; di esperienze interattive con Mirko Marchitelli, CEO&Founder di TuoMuseo srl.  In programma anche un panel dedicato alle bellezze del territorio intese come “attivatori” emozionali, con Aldo Patruno – Direttore dipartimento Turismo e Cultura Regione Puglia; Emmanuele Curti – Manager culturale; Samanta Tata – Opera Romana Pellegrinaggi e Mirko Marchitelli – CEO & Founder TuoMuseo srl.

Ma tutta la verve graganica è esplosa nel panel istituzionale “GARGANO CAPITALE! Cultura, spiritualità e natura verso il Giubileo 2025” moderato da Pasquale Gatta, esperto di Comunicazione e Marketing del Comune Monte Sant’Angelo, e animato da  Pierpaolo D’Arienzo (Sindaco di Monte Sant’Angelo); Rosa Palomba (Vice Sindaco e Assessore alla Cultura e Turismo di Monte Sant’Angelo) e da sindaci e assessori dei Comuni del Gargano (Sannicandro; San Marco in Lamis; Vico del Gargano e Mattinata).

<<Incontri come questi – ha sottolineato il primo cittadino di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo – sono un arricchimento per tutti. Siamo Capitale della Cultura della Regione Puglia, sul nostro territorio insistono due siti Unesco, e abbiamo creato delle strategie che interessano tutta l’area garganica. Per fare il salto di qualità, e presentarci in modo unitario a livello internazionale, dobbiamo mettere a sistema tutte le peculiarità che la rendono unica: ambiente, capacità ricettive e tessuto imprenditoriale. E BTM – ha concluso – rappresenta un’occasione importante per lavorare concretamente sulle sinergie da creare, puntando su obiettivi condivisi>>.
<<La Puglia è un brand attrattivo e il suo valore sta nella diversità dei suoi territori e delle sue comunità – ha affermato Aldo Patruno, direttore dipartimento Turismo e Cultura Regione Puglia -. La presenza di BTM qui sul Gargano è una risposta per reinterpretare la funzione del turismo oggi. Un’idea che si traduce nella capacità di far incontrare il sistema turistico con i cittadini >>.

<<Come ho avuto modo di dire in altre occasioni – il commento di Nevio D’Arpa, CEO&Founder di BTM Italia – credo molto nel valore della rete e ne ho avuto conferma in questo contesto in cui storia, cultura, paesaggio, ambiente, ma soprattutto capitale umano sono anelli preziosi di una catena da valorizzare su palcoscenici internazionali. L’identità locale è forte così come è forte la sinergia che è emersa da questo incontro. Ringrazio l’amministrazione di Monte Sant’Angelo, Aldo Patruno, i sindaci e gli assessori che hanno preso parte al dibattito offrendo importanti spunti di riflessione di cui fare tesoro e ringrazio i buyer e tutti gli operatori del territorio che hanno contribuito al successo dell’evento>>.

Le interazioni sono state allietate da un momento di degustazione di prodotti tipici, presentati da alcune aziende di eccellenza del territorio, a cura di BTM Gusto – sezione di BTM dedicata al Turismo Enogastronomico.

News dal Network

Promo