Cittadinanza turistica. Il progetto fa tappa a Monte Sant’Angelo con BtmInterAzioni

28 Visite

Formazione, sostenibilità, accoglienza consapevole, inclusione e qualificazione: questi i pilastri alla base del progetto “Cittadinanza Turistica: le competenze del futuro” presentato ai territori del Gargano nell’ambito di BTM InterAzioni di scena, oggi, a Monte Sant’Angelo nelle sale del Palace Hotel San Michele.

Nato in seno alla sezione di BTM4Job e tenuto a battesimo nel corso dell’ultima edizione di BTM Italia, a Bari lo scorso febbraio, il progetto inizia ad avere una propria ossatura, consolidando le finalità su cui sono impegnati ITS e operatori della formazione, istituzioni, enti e privati con la preziosa guida della Regione Puglia, nello specifico l’assessorato alla Formazione e  al Lavoro e la sezione Formazione Professionale della Regione Puglia.

Come  più volte ribadito nel corso dell’appuntamento odierno, cui hanno preso parte l’assessore regionale alla Formazione e  al Lavoro  Sebastiano Leo; il vicesindaco di Monte Sant’Anglelo, Rosa Palomba; la dirigente della sezione Formazione Professionale della Regione Puglia, Monica Calzetta, tutto ruota attorno al capitale umano, la cui valenza è sempre più importante per disegnare le professioni del futuro accogliendone anche le sfide più difficili.

<<Oggi – ha affermato Sebastiano Leo, assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia –  il turista è molto più esigente e,  rispetto al passato, è decisamente più predisposto ad essere indirizzato a costruire percorsi che rendano piacevole la propria esperienza nei territori che sceglie di visitare. La mission di tutti, in un quadro di condivisione collettiva, deve essere quella di creare le condizioni affinché il soggiorno dei turisti sia gradevole e, perché ciò accada, occorre il coinvolgimento attivo e consapevole della cittadinanza. Per affinare le competenze della popolazione interessata abbiamo pensato di mettere in atto una serie di iniziative per avviare dinamiche finalizzate alla formazione che non prescindano da elementi chiave come sostenibilità, innovazione, competenze>>.

L’invito ad essere partecipativi è evidentemente rivolto ai cittadini residenti, agli addetti ai lavori e soprattutto ai giovani. Lo strumento per attuare questo coinvolgimento a più livelli è un protocollo sottoscritto fra più soggetti (Assessorato alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia; Universtià degli Studi di Bari; Università degli Studi di Foggia; Università degli Studi del Salento; Politecnico di Bari; LUM – Libera Università Mediterranea; USR; Sviluppo Lavoro Italia; Federterziario/Condindustria/Confcommercio; ITS e Academy; Fonditalia; FonARCom)  per promuovere la cultura dell’apprendimento per tutti;  costruire solide partnership ; monitorare domanda e offerta e anticipare i fabbisogni; lavorare contro la discriminazione  e per l’uguaglianza di genere e per le pari opportunità.
Monica Calzetta, dirigente della sezione Formazione Professionale della Regione Puglia, si è soffermata sull’importanza dei percorsi formativi: <<Riteniamo importante focalizzarci sul potenziamento delle competenze condivise non solo per creare valore nell’ambito del capitale umano, ma anche per enfatizzare settori come la transizione verde e quella digitale per una ventata di avanguardia nelle professioni legate al turismo>>.


«Un modo per porre il viaggiatore al centro di un racconto che lo renda attore protagonista.
Il viaggio non è soltanto da intendere come attività per esplorare nuove realtà, ma anche per vivere connessioni preziose con la comunità che ci ospita e che, con questo progetto, diventa parte integrante del bagaglio culturale ed emotivo dei viaggiatori>>.

<<Scendete in campo, non restate in panchina – l’esortazione del vicesindaco di Monte Sant’Angelo, Rosa Palomba, ai tanti ragazzi presenti in sala -. Questa è un’opportunità unica per voi. Le sfide del futuro non sono facili , ma la formazione è una via da percorrere per andare oltre. Il progetto in questione – ha proseguito – rappresenta un investimento importante in termini di acquisizione di competenze. Il mercato del lavoro in generale, e quello del turismo in particolare, è in costante fermento ed è sempre maggiore la richiesta di figure professionali altamente specializzate. A nuove esigenze devono corrispondere nuove risposte, specializzarsi diventa un obbligo>>.

Il Team BTM -365 Giorni in Puglia si occupa delle attività di progettazione, dell’organizzazione e della gestione delle attività del Comitato Tecnico Scientifico, e della pianificazione di seminari, workshop, tavoli tematici e  incontri itineranti su tutto il territorio, come quello odierno. <<Il turismo è una macchina in continuo movimento e, nel tempo, ci si è accorti di quanto siano cambiate le varie figure coinvolte in questo settore – ha sottolineato Nevio D’Arpa , CEO&Founder di BTM –. Acquisire nuove competenze, e coinvolgere in questo processo virtuoso tutta la filiera annessa, diventa fondamentale per offrire un prodotto sempre più appetibile e un’offerta più flessibile>>.

News dal Network

Promo