Più snello e inclusivo: con il nuovo albo fornitori Aqp estende la platea dei partner

37 Visite

Un albo fornitori nuovo, più snello e inclusivo, per rendere gli appalti di Acquedotto Pugliese (AQP) più accessibili alle imprese, favorire la concorrenza e fornire un servizio migliore al territorio. E’ questa la versione aggiornata dell’albo di una fra le più grandi stazioni appaltanti d’Italia – circa 1.600 gare per oltre 3,4 miliardi di euro nell’ultimo triennio – è online. «Un passo avanti sul piano dell’inclusione – ha sottolineato il presidente di AQP, Domenico Laforgiaall’insegna della trasparenza e coerente con le disposizioni del nuovo Codice dei contratti pubblici, come il principio del risultato e della fiducia. Più concorrenza porterà più qualità. E il prossimo step sarà il vendor rating, un sistema di valutazione che premia gli operatori economici virtuosi».

Acquedotto Pugliese, con circa 33mila chilometri di rete, 570.000 interconnessioni, 185 depuratori e oltre 4 milioni di utenti serviti, è tra i maggiori player nazionali nella gestione del ciclo idrico integrato e una delle opere di ingegneria civile più complesse di Europa. Per la cura e lo sviluppo di questo particolare sistema, nell’ultimo triennio AQP ha bandito 1.592 gare per un importo complessivo di 3.451.000.000 euro. Nel solo 2023 sono state pubblicate 532 gare per 1,71 miliardi di euro.

La nuova procedura di qualificazione all’albo fornitori è stata ottimizzata e semplificata, con una riduzione dei passaggi richiesti del 75 per cento rispetto alla precedente versione. L’iter prevede tre fasi. Si parte dalla compilazione di un’anagrafica. Nella seconda fase, l’operatore economico accetta le regole di utilizzo del portale e i documenti aziendali, come il Codice etico di AQP. Il terzo step serve a selezionare le categorie merceologiche e compilare il questionario di qualificazione. A questo punto l’area Procurement di Acquedotto Pugliese avvia il processo di verifica e valutazione.

Sulla pagina di accesso del portale sono disponibili le istruzioni e un numero di telefono dedicato per assistenza tecnica. Gli operatori già iscritti alla precedente versione dell’albo hanno tempo fino al 30 settembre 2024 per aggiornare la propria iscrizione.

News dal Network

Promo