Foggia: lanciano droga e smartphone dentro carcere, un arresto e una denuncia

48 Visite

Avrebbero lanciato all’interno del carcere di Foggia un pacco imballato contenente un ‘panetto’ da 100 grammi di hashish e uno smartphone comprensivo di caricabatteria. La Polizia di Stato e la Polizia Penitenziaria del capoluogo dauno hanno arrestato un uomo di 47 anni e denunciato in stato di libertà un 33enne, entrambi di Lucera, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di accesso indebito a dispositivi idonei alla comunicazione da parte di detenuti. L’attività d’indagine è partita da una segnalazione effettuata dal personale della Polizia Penitenziaria di Foggia circa la presenza di un veicolo sospetto che si aggirava nei pressi della casa circondariale.

Così la Squadra Mobile ha effettuato un servizio di osservazione. Il veicolo è stato individuato. Gli agenti hanno notato un uomo che, dopo essere sceso dall’auto, si è avvicinato alla recinzione esterna della struttura carceraria per lanciare all’interno del perimetro un pacco imballato in modo accurato. Le due forze di polizia hanno controllato sia l’uomo che aveva effettuato il lancio, sia il conducente del veicolo e, contestualmente, hanno recuperato il pacco, nel quale sono stati trovati la droga e il telefono cellulare. La successiva perquisizione domiciliare, effettuata nell’abitazione del 47enne con l’ausilio del personale del Commissariato di Lucera e del Reparto Prevenzione Crimine, ha permesso di scoprire altri 158 grammi di hashish. Per tali motivi, l’autista del veicolo è stato denunciato in stato di libertà, mentre il presunto autore materiale del lancio del pacco veniva è stato arrestato.

News dal Network

Promo