Foggia: trauma cranico in campo, medico salva calciatore ‘ma non chiamatemi eroe

55 Visite

«La situazione è apparsa subito grave. Altre volte, seguo il settore giovanile del Foggia da 12 anni, mi sono trovato di fronte a eventi anche molto pesanti, ma non drammatici quello di ieri. Fuori luogo chiamarmi eroe, è stato fondamentale, in piena emergenza, l’aiuto e il supporto di due soccorritori validissimi» – A riferirlo all’Adnkronos è Romano Bucci, il medico che ieri pomeriggio con un intervento tempestivo è riuscito a salvare la vita di un giovane giocatore durante la partita del Foggia contro il Catanzaro.

«Si è trattato di uno scontro di gioco su un cross, uno dei due ragazzi intervenuti ha avuto la peggio con un trauma cranico – ha raccontato – Siamo intervenuti immediatamente, mettendo in atto le pratiche previste. Andrò a trovare il calciatore in ospedale, attualmente ricoverato in osservazione al policlinico Riuniti, ma le sue condizioni sono migliorate».

News dal Network

Promo