L’educazione emozionale arriva a Foggia: il LSi ospita il prof. Bisquerra

32 Visite

Il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia ospiterà il 8 Aprile 2024 il seminario  e workshop “Educación emocional y competencias emocionales” tenuto dal Prof. Rafel Bisquerra dell’Universidad de Barcelona. L’evento sarà un’opportunità per esplorare l’importanza dell’educazione emotiva e analizzare le necessità sociali spesso trascurate nelle aree accademiche come ansia, stress, depressione e violenza per coltivare abilità fondamentali per il quotidiano, che favoriscono il benessere mentale, migliorano le relazioni interpersonali e promuovono il benessere personale e sociale.

Si terrà presso l’aula 7 del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia (Via Arpi, 176, I piano) il seminario e workshop “Educación emocional y competencias emocionales”, tenuto dal Prof. Rafel Bisquerra, Professore Emerito presso l’Universidad de Barcelona.

L’evento, che si terrà il giorno 8 Aprile 2024 dalle ore 11:00, sarà dedicato alla formazione metodologica e alla riflessione pratica sul tema dell’educazione emotiva e sarà moderato dal team di ricerca del Learning Sciences institute, coordinato dalla professoressa Giusi Antonia Toto, ordinaria di Didattica Speciale e delegata rettorale alla Formazione insegnanti e formazione continua e all’Orientamento.

“Siamo onorati- dichiara il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia prof. Lorenzo Lo Muzio – di ospitare, nella nostra università, il più grande esperto mondiale di educazione emozionale quale arricchimento delle pratiche didattiche dei docenti, dei dottorandi e ricercatori e occasione di arricchimento per i nostri studenti”.

L’educazione emotiva risponde a esigenze sociali spesso trascurate nelle aree accademiche ordinarie, tra cui elevati livelli di ansia, stress, depressione, burnout, conflitti, violenza, consumo di sostanze, comportamenti a rischio e altri indicatori di disagio psicologico, che si sono ulteriormente accentuati durante il periodo della pandemia. È evidente che molti di questi problemi non sono intrinsecamente genetici, ma piuttosto risposte delle persone alle pressioni dell’ambiente circostante. La violenza, inclusi fenomeni come il bullismo e la violenza di genere, è un chiaro indicatore di carenza di competenze emotive.

“Il Learning sciences institute – dichiara la prof.ssa Toto coordinatrice del LSI – è lieto di ospitare il prof. Bisquerra per un confronto costruttivo sui protocolli e gli interventi che il laboratorio sta portando avanti con la collaborazione delle scuole di ogni ordine e grado. È questa anche occasione di formazione per i docenti della scuola dell’obbligo su uno dei temi più caldi degli attuali patti educativi”.

L’obiettivo dell’educazione emotiva, allora, è quello di sviluppare competenze essenziali per la vita quotidiana, in grado di contribuire alla promozione della salute mentale, al miglioramento della convivenza e del benessere individuale e collettivo.

In collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) e la Professoressa Sardelli, vi sarà un’esperta linguistica che svolgerà attività di interpretariato, in quanto il Prof. Bisquerra comunicherà i contenuti in lingua spagnola.

Per ulteriori informazioni e per iscrizioni, è possibile contattare il Learning Sciences institute via email all’indirizzo learningsciencesintistute@unifg.it, ma anche sulle pagine social dedicate!

News dal Network

Promo