L’Inclusion Fest arriva a Castelluccio dei Sauri. Celebrare l’Inclusione attraverso l’Arte, la Cultura e la Tradizione

55 Visite

Castelluccio dei Sauri, Foggia – Il prossimo 6 aprile segna un momento di grande significato per la provincia di Foggia con l’atteso arrivo dell’Inclusion Fest a Castelluccio dei Sauri. Questo evento, fortemente auspicato e organizzato dalla prof.ssa Giusi Antonia Toto, docente di Didattica e Pedagogia Speciale presso l’Università di Foggia, delegata del Rettore alla Formazione Insegnanti e all’Orientamento, nonché coordinatrice del centro di ricerca Learning Sciences institute (LSi), non solo mira a sensibilizzare la comunità sulle sfide e le opportunità legate all’inclusione dei ragazzi con disabilità, ma si propone anche di integrare l’arte, la cultura e le tradizioni locali in un’unica celebrazione inclusiva.

«È con profondo orgoglio e gioia che accolgo l’Inclusion Fest, un evento che ha un significato particolarmente speciale per me, non solo come professionista impegnata nel campo dell’educazione inclusiva, ma anche come cittadina di Castelluccio dei Sauri. Vedere la mia amata città natale diventare il palcoscenico di un’occasione così importante è emozionante e gratificante. L’Inclusion Fest non è solo un evento, ma è un riflesso dei valori di inclusione, diversità e comunità che sono così profondamente radicati nella cultura di Castelluccio dei Sauri. Questa manifestazione non solo mira a sensibilizzare – attraverso laboratori per bambini e bambine, speech motivazionali e momenti di festa – sulla necessità di promuovere l’inclusione dei ragazzi con disabilità, ma vuole anche celebrare la ricchezza artistica, culturale e gastronomica del paese. È un’opportunità per tutti noi di condividere le nostre tradizioni, imparare gli uni dagli altri e rafforzare il tessuto sociale della nostra comunità. Sono grata per il sostegno e l’entusiasmo che ho ricevuto da parte dell’amministrazione locale, delle associazioni, dei miei concittadini. Insieme, possiamo fare la differenza e promuovere un futuro più inclusivo e accogliente per tutti», questa le parole della prof.ssa Giusi Antonia Toto, vera anima dell’evento.

L’Inclusion Fest rappresenta un ponte tra diversi mondi, unendo la sensibilizzazione sociale alla promozione culturale e gastronomica del territorio. Gli eventi culturali di grande portata offriranno un’occasione unica per esplorare la ricchezza artistica e storica della regione, mentre gli stand gastronomici delizieranno i partecipanti con le prelibatezze della tradizione locale.

«Sono lieto di unirmi a voi in occasione dell’Inclusion Fest, un evento straordinario che rappresenta un momento significativo per la nostra comunità e per l’intera provincia di Foggia. L’Inclusion Fest, fortemente voluto e organizzato dalla prof.ssa Giusi Antonia Toto, rappresenta un’opportunità unica per promuovere valori fondamentali come l’inclusione, la diversità e la solidarietà. È di vitale importanza per la nostra università fare rete con i paesi della provincia, poiché crediamo fermamente che la collaborazione tra istituzioni accademiche, autorità locali e comunità sia essenziale per promuovere lo sviluppo sociale, culturale ed economico della nostra regione. In questo contesto, l’Inclusion Fest rappresenta un esempio eccellente di come possiamo unire le forze per affrontare le sfide e valorizzare le opportunità che ci circondano. Sostenere eventi come l’Inclusion Fest non solo ci permette di celebrare la diversità e l’inclusione, ma ci offre anche l’opportunità di rafforzare i legami tra l’università e la comunità locale. Attraverso la condivisione di conoscenze, esperienze e risorse, possiamo lavorare insieme per costruire una società più inclusiva, equa e accogliente per tutti», aggiunge il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, il prof. Lorenzo Lo Muzio.

L’unione tra inclusione e arte è un segno tangibile di come la creatività possa essere un veicolo potente per il cambiamento sociale. Inoltre, l’integrazione di eventi accademici con il contesto territoriale sottolinea l’importanza di coinvolgere attivamente le università nella promozione dell’inclusione e della diversità.

L’Inclusion Fest non è solo un evento, ma un’opportunità per la comunità di crescere insieme, imparando l’uno dall’altro e celebrando la bellezza della diversità. È un passo significativo verso una società più inclusiva e accogliente, dove ogni individuo è valorizzato e rispettato per le proprie unicità.

«Come Delegato alla Didattica e al Placement presso l’Università di Foggia, sono fermamente convinto che sia nostro dovere promuovere l’uguaglianza di opportunità nel mondo del lavoro e favorire l’inclusione di tutti i cittadini, indipendentemente dalle loro capacità fisiche o cognitive. L’Inclusion Fest rappresenta un’occasione unica per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle competenze e le potenzialità delle persone con disabilità e per promuovere una cultura organizzativa inclusiva all’interno delle nostre aziende e istituzioni. Questo evento non solo ci offre la possibilità di celebrare la diversità e la ricchezza delle esperienze umane, ma ci invita anche a riflettere sulle modalità attraverso cui possiamo rendere il nostro mondo del lavoro più accessibile e accogliente per tutti. Come istituzione accademica, ci impegniamo a fornire ai nostri studenti con disabilità le risorse, il supporto e le opportunità necessarie per sviluppare le loro competenze e raggiungere il loro pieno potenziale professionale. Inoltre, collaboriamo attivamente con le imprese e le organizzazioni del territorio per promuovere politiche di inclusione e creare ambienti di lavoro inclusivi e sostenibili», conclude il prof. Giorgio Mori, delegato alla Didattica e al Placement.

Vi invitiamo a partecipare a questo straordinario evento che promette di essere un’esperienza indimenticabile e trasformativa. Unisciti a noi il 6 aprile a Castelluccio dei Sauri e, tra laboratori per bambini, speech motivazionali e momenti di festa, sperimenta il potere dell’inclusione attraverso l’arte, la cultura e la tradizione.

Per ulteriori informazioni e per conoscere il programma completo dell’evento, vi invitiamo a visitare le nostre pagine social o scrivere all’indirizzo learningsciencesinstitute@unifg.it.

News dal Network

Promo