Chi era Federico II regnante in Puglia sulla cui morte aleggia un grave sospetto? Leggenda o profezia

54 Visite

Intanto grazie a Federico II, Andria oggi ospita da secoli Castel del Monte, importante patrimonio Unesco.  Ma non è solo questo Federico II …dovete sapere che il RE era stato scomunicato dal Papa per la più volte ritardata partenza alla crociata (il Papa voleva mettere in difficoltà lo scomodo imperatore, il quale non aveva nessun interesse ad attaccare i musulmani, così vicini alla Sicilia dove aveva la corte) . Fatto alquanto irrituale a quei tempi . Le guerre tra la santa Sede e alcuni imperatori non sono stati una novità. Sta di fatto che per via della scomunica il Federico non seppe mai che alla sua corte risiedevano parecchi nemici politici che potrebbero aver cospirato contro di lui, ma la storia si sa a volte è illusoria.

Cosa lega l’imperatore alla Puglia? Intanto perché era il Monarca delle due Sicilie e la Puglia intera era annessa alla Sicilia, non solo come già accennato il bel Castel del Monte e ahinoi la sua morte.  Federico II morì il 13 dicembre 1250 a Fiorentino di Puglia, oggi Torremaggiore, in Puglia. Aveva 56 anni di Federico II  e purtroppo la sua dipartita segnò la fine della dinastia sveva in Italia e l’inizio di un periodo di instabilità politica.

Le cause della  morte però sono molto controverse. Si racconta che all’inizio di dicembre del 1250, durante una battuta di caccia nelle campagne della Capitanata, l’imperatore svevo fu colto da violenti dolori addominali.  Le cause del decesso di Federico II sono ancora oggetto di dibattito tra gli storici. Le ipotesi più accreditate sono le seguenti:

–        Malaria,Intossicazione alimentare, Cancro, alcuni storici ritengono che Federico II fosse affetto da un tumore al pancreas, che potrebbe aver causato i dolori addominali.

–        Avvelenamento: Federico. Inoltre, dopo la morte di Federico, circolarono nel regno cronache che indicavano Manfredi, suo figlio illegittimo, come colpevole di parricidio che, per appropriarsi del ducato di Taranto e del regno di Sicilia, uccise il padre.

La sua morte fu un evento di grande importanza storica. Federico II era stato un sovrano eccezionale, che aveva lasciato un segno indelebile nella storia dell’Italia e dell’Europa  particolarmente in Puglia. È impossibile stabilire con certezza la causa della morte di Federico II anche nel 1998 il sarcofago reale è stato aperto per effettuare una serie di ricerche e per dare una conferma alle tesi sulla sua  morte violenta del RE.

I funerali si svolsero a Foggia e, per sua espressa volontà, il cuore venne deposto in un’urna collocata nella cattedrale della città pugliese. La sua salma, omaggiata dalla presenza di moltitudini di sudditi, venne esposta per qualche giorno; fu poi trasportata a Palermo, per essere tumulato nella cattedrale.

Franco Marella

News dal Network

Promo