Calcio, 14 Daspo per scontri in Casertana-Foggia: sei sono tifosi rossoneri

61 Visite

Ancora una volta si parla poco di campo e troppo di ciò che accade fuori. La Polizia di Stato di Caserta ha identificato 14 elementi che hanno creato scompiglio nel match dello scorso 4 dicembre tra Casertana-Foggia. La Questura di Caserta ha emanato il Daspo, dopo indagini approfondite, per otto soggetti della squadra di casa e 6 rossoneri, per un totale di 56 anni di divieto di ingresso in tutti gli stadi d’Italia. Per due recidivi è stato anche imposto l’aggiunta dell’obbligo di firma, prima e dopo la disputa degli incontri di calcio della propria squadra. Gli scontri tra le due tifoserie sono avvenuti principalmente nell’intervallo, tra il primo e il secondo tempo, mettendo a serio repentaglio la sicurezza pubblica.

I così detti “tifosi” si sono resi non solo protagonisti di lanci di fumogeni e petardi, introdotti illegalmente nella struttura, ma anche di atti di vandalismo distruggendo parte degli spalti e dei bagni. Oltre a ciò i 14 soggetti in questione sarebbero anche stati accusati di lesioni nei confronti del personale della Polizia di Stato, intervenuto per sedare gli atti violenti avvenuti nel settore ospiti da parte dei tifosi di casa (che avevano scavalcato il cancello) e gli avversari. Fortunatamente, grazie all’intervento delle forze dell’ordine (uscite tutt’altro che illese dal conflitto), non si sono riscontrati feriti tra i tifosi.

Foto: Il Corriere della Sera 

News dal Network

Promo