Il progetto Illuminiamo le note fa tappa nel Conservatorio di Foggia

48 Visite

 L’informazione e la formazione per garantire la totale inclusione, e la prevenzione per non sottovalutare segnali che potrebbero diventare patologie più gravi. È quello che garantisce il progetto “Illuminiamo le note” che, dopo aver toccato le città di Monopoli, Lecce, Bari e Taranto, fa tappa a Foggia – dove la formazione era già stata avviata precedentemente – nelle giornate di giovedì 22 e venerdì 23 febbraio 2024, per due giorni di prevenzione. 

Dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00, sarà possibile sottoporsi alle visite nell’Unità Mobile Oftalmica dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Puglia, situata in via Siberia vicino al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. Nel camper, attrezzato con gli strumenti indispensabili alla diagnosi, medici oculisti effettueranno visite a studenti e personale docente e non docente dell’Istituto. Prevenzione, ma anche formazione già avviata in precedenza con sessioni di approfondimento sull’utilizzo del Braille rivolte a docenti, personale tecnico-amministrativo e allievi degli ultimi anni che potranno diventare i tutor degli studenti e delle studentesse con disabilità visiva che hanno intrapreso o vorranno intraprendere il percorso di alta formazione musicale. 

L’inaugurazione della due giorni, invece, si terrà nel Conservatorio di Foggia, in Piazza Vincenzo Nigri 5, il 22 febbraio alle 10:00. Interverranno l’assessore al lavoro, formazione professionale, diritto allo studio, istruzione e università della Regione Puglia Sebastiano Leo, la direttrice del Dipartimento politiche del lavoro, istruzione e formazione della Regione Puglia Silvia Pellegrini, il direttore del Conservatorio di Foggia M° Francesco Montaruli e il presidente regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Puglia Paolo Lacorte.

Il progetto regionale, della durata di diciotto mesi, è promosso dall’Assessorato Regionale all’Istruzione in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Consiglio Regionale della Puglia, con l’I.ri.fo.r. – Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione Puglia e i conservatori musicali pugliesi (Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” – Bari, Conservatorio “Giovanni Paisiello” – Taranto, Conservatorio di Musica “Nino Rota” – Monopoli, Conservatorio “Tito Schipa” – Lecce, Conservatorio “Umberto Giordano” – Foggia e Rodi Garganico). 

Soddisfatto l’Assessore Leo che dichiara «Con questa ultima tappa, concludiamo il percorso avviato lungo tutta la Puglia. Il sistema di istruzione e formazione e la comunità educante oggi deve necessariamente evolversi e diventare un luogo di inclusione e di integrazione. Con questa consapevolezza, il progetto “Illuminiamo le note” ha l’ambizione di realizzare anche nei Conservatori, interventi compensativi specifici per offrire agli studenti con disabilità visiva, la libertà di compiere studi di Alta Formazione coreutica e musicale, senza trascurare l’attività di prevenzione della cecità assicurata nelle cinque città pugliesi, sedi dei Conservatori pugliesi. I risultati raggiunti, già nei primi mesi dall’avvio del progetto, danno ragione alla lungimiranza della programmazione regionale in materia di istruzione, all’impegno e alla passione profusa nella realizzazione dai Conservatori, che hanno da subito condiviso e accolto il progetto, da UICI-Puglia e da IRIFOR-Puglia, soggetti attuatori infungibili e proattivi, che ringrazio. Il progresso deve passare dall’inclusione e noi ce la stiamo mettendo tutta per rimuovere gli ostacoli per consentire a tutti gli alunni e gli studenti, di realizzare le proprie passioni o, più semplicemente, i propri diritti costituzionali»

«Quest’ultima tappa al Conservatorio di Foggia chiude le attività di prevenzione della cecità avviata nei Conservatori Pugliesi nell’ambito del progetto ‘Illuminiamo le Note – ha dichiarato il presidente regionale UICI Paolo Lacorte Possiamo affermare di essere molto soddisfatti dell’andamento della progettualità e di questo non possiamo che ringraziare la Regione Puglia – Assessorato alla formazione e istruzione, i Conservatori della Puglia, i direttori, i referenti e tutti coloro che collaborano attivamente alla realizzazione di questo meraviglioso progetto. È fondamentale ricordare che preservare il bene prezioso della vista richiede un impegno costante nella prevenzione. Questo progetto non solo promuove l’accessibilità e l’inclusione, ma ci ricorda anche l’importanza di prendersi cura della propria salute visiva. In particolare, gli screening oculistici nei Conservatori rivestono un’importanza cruciale nella prevenzione della cecità poiché consentono di individuare precocemente eventuali problemi e di intervenire tempestivamente per prevenirne l’aggravamento. Investire nella prevenzione attraverso controlli regolari non solo protegge la vista, ma contribuisce anche a promuovere una cultura di consapevolezza e cura della salute visiva».

News dal Network

Promo