Puglia: il Ministero dell’Agricoltura avvia il progetto “latte nelle scuole”

51 Visite

Sino al 13 marzo, i produttori del settore lattiero-caseario, le loro associazioni, cooperative o consorzi, potranno presentare i progetti per promuovere il consumo di latte e dei prodotti lattiero-caseari fra gli alunni nelle scuole primarie. A disposizione ci sono 6 milioni di euro, di cui oltre 850mila dedicati all’ambito territoriale Puglia, Basilicata e Calabria. Il progetto “Latte nelle Scuole” finanzierà, con contributi a fondo perduto sino al 90 per cento, le spese per la fornitura e la distribuzione di prodotti lattiero-caseario negli istituti scolastici nonché azioni educative di accompagnamento tra cui corsi di degustazione, attività ludico-ricreative, visite a fattorie e azioni informative sull’agricoltura, sulle sane abitudini alimentari e sulle filiere.

«Anche questa misura europea, come già accade con il bando ‘Frutta nelle Scuole’, sarà realizzata dal Ministero dell’Agricoltura non più attraverso appalti a imprese attive nella distribuzione – dichiara la senatrice pugliese Maria Nocco, esponente di Fratelli d’Italia – bensì con un modello che si rivolge direttamente al settore primario. Si vuole così promuovere anche un approccio sostenibile, sensibilizzando gli alunni sul consumo equilibrato e le filiere corte, con un effetto protettivo sulla salute e di contrasto agli sprechi. Con il coinvolgimento diretto dei produttori, potremo andare incontro all’efficienza della spesa, alla predilezione delle filiere locali e alla territorialità dei prodotti, oltre che a un minor impatto della logistica e della distribuzione. Invito – aggiunge Nocco (FDI) – le imprese del comparto lattiero-caseario pugliese a cogliere questa opportunità per far conoscere anche ai più piccoli le produzioni d’eccellenza locali come le DOP mozzarella di Gioia del Colle e di bufala campana, il canestrato pugliese e il caciocavallo silano nonché la burrata di Andria IGP».

News dal Network

Promo