Approvata la mozione del M5s per chiedere il riconoscimento della Vulvodinia come malattia cronica e invalidante

39 Visite

Approvata in consiglio regionale la mozione presentata dal M5S a prima firma del capogruppo Marco Galante per sostenere il processo di riconoscimento della Vulvodinia come malattia cronica e  invalidante e valutare il suo inserimento tra le patologie che danno diritto all’esenzione dal ticket per le prestazioni sanitarie correlate.

«La Vulvodinia – dichiara Galante – è una malattia cronica, purtroppo ancora oggi poco conosciuta che ha effetti invalidanti per gli aspetti quotidiani della vita. Ad oggi la patologia non è inserita nei LEA e questo fa sì che le pazienti non abbiano alcun tipo di supporto dal Servizio Sanitario Nazionale e quindi nessuna esenzione dal ticket per le prestazioni sanitarie correlate. Riteniamo che la Regione possa svolgere un ruolo fondamentale nella sensibilizzazione delle strutture del Servizio Sanitario regionale, nella formazione degli operatori e nel dare informazioni alle donne. Abbiamo presentato la mozione per avere un riconoscimento giuridico della patologia, definire una strategia in grado di affrontare il problema, abbreviare i tempi di diagnosi, incentivare la ricerca in materia, favorire la cura e non lasciare le donne sole. Creare rete in questo caso è fondamentale. Siamo orgogliosi anche dell’approvazione della mozione a prima firma della presidente Capone e sottoscritta dal nostro gruppo, per l’inserimento anche della neuropatia del pudendo, dell’endometriosi di I e II grado, dell’adenomiosi e della fibromialgia nell’elenco delle malattie croniche e invalidanti previste dai LEA. Vogliamo promuovere campagne di informazione e di sensibilizzazione periodiche sulle problematiche relative a queste patologie, iniziando dalle scuole, e nei consultori pubblici. In questi mesi ci siamo confrontati con professionisti, associazioni e cittadini che ci chiedono interventi immediati. Dobbiamo lavorare insieme per dare risposte concrete a migliaia di persone».

News dal Network

Promo