Deliceto, ecco il bando per 4 nuove residenze artistiche

37 Visite

Pittori, scultori, musicisti, designer, fotografi, esperti del suono e dell’immagine, creativi: Deliceto ospiterà gli artisti che aiuteranno il borgo a costruire, promuovere e qualificare la propria offerta culturale e turistica. E non solo. Gli stessi artisti a cui sarà data ospitalità contribuiranno a realizzare l’Archivio della Memoria Viva, una raccolta sistematica, digitalizzata e multimediale capace di raccontare il patrimonio storico e culturale di Deliceto in ogni sua espressione: il dialetto, i canti e la musica popolare, le ricette della tradizione enogastronomica, la storia del borgo, gli usi e i costumi del paese, la poesia, le testimonianze scritte e quelle tramandate oralmente.

Il Comune di Deliceto, a tal proposito, ha pubblicato l’Avviso pubblico per Manifestazione d’interesse rivolto alla ricerca di soggetti interessanti a organizzare “residenze di ricerca artistica” e “residenze di ricerca demo-etno-antropologica”.

Il bando è consultabile al link: https://comunedeliceto.traspare.com/show_albo/109101?page=2).

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto finanziato dal PNRR denominato “Mystica Harmonia – Deliceto dalle stelle in una grotta, per aspera ad astra”.

«Artisti, ricercatori e creativi”, spiega il sindaco Pasquale Bizzarro, “ci aiuteranno a valorizzare realmente tutti gli attrattori culturali di Deliceto, compresi tutti i ricchissimi elementi del nostro patrimonio immateriale, oltre naturalmente ai luoghi d’interesse storico-architettonico e naturalistico che caratterizzano il borgo e i boschi circostanti. Che sia un quadro, una scultura, una partitura musicale, un’opera teatrale, una produzione cinematografica, l’obiettivo è arricchire e reinterpretare il nostro patrimonio attraverso l’attività di creazione artistica dei protagonisti delle residenze».   

Saranno attivate quattro residenze artistiche. Agli artisti, ricercatori e creativi ospitati sarà garantita anche la massima collaborazione non solo da parte del Comune di Deliceto ma anche quella di tutta la Comunità coinvolta nel progetto. Tra le attività previste, infatti, ci sono anche la raccolta e sistematizzazione della documentazione memorialistica rappresentata da diari, lettere, foto, giornali, interviste video, testimonianze preesistenti o raccolte ex novo che riguardino il borgo e la sua gente. “Spesso i visitatori che giungono a Deliceto ci raccontano che, oltre alle bellezze del borgo e ai suoi sapori, ciò che apprezzano di più è qualcosa difficile da spiegare: l’accoglienza della gente, il profumo che arriva dalle botteghe del pane, la musicalità del nostro dialetto e dei nostri modi di dire, il rintocco delle campane della Chiesa Madre, perfino il suono del vento e la ‘musica’ naturale delle passeggiate nel bosco.

Noi vogliamo raccontare tutto questo per creare un turismo sostenibile, che attragga l’interesse di chi ama scoprire destinazioni diverse da quelle di massa e faccia innamorare i viaggiatori attenti all’autenticità, all’unicità dei piccoli borghi. È un progetto ambizioso e innovativo in cui crediamo moltissimo, che apre Deliceto al futuro e, allo stesso tempo, costruisce il domani del borgo partendo dalla riscoperta delle proprie radici e della propria storia”. Gli artisti interessati potranno inviare la propria candidatura rispondendo alla manifestazione di interesse entro l’11 marzo 2024.

News dal Network

Promo