Giuristi: è morto Francesco Francioni, salvò i due marò Latorre e Girone

38 Visite

Aveva 82 anni. E’ stato a lungo professore di diritto internazionale all’Università di Siena, poi docente all’Istituto Universitario Europeo di Firenze e quindi alla Luiss di Roma

Il giurista Francesco Francioni, a lungo professore di diritto internazionale all’Università di Siena, poi docente all’Istituto Universitario Europeo di Firenze e quindi alla Luiss di Roma, è morto a Siena all’età di 82 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato oggi dalla moglie Susan L. Fisher e dai figli Bianca e Cino. Francioni è autore di numerosi studi sul ruolo del diritto internazionale nella protezione dei beni culturali, sull’applicazione extraterritoriale delle legislazioni nazionali in materia di conservazione di risorse marine, sulle procedure di estradizione e sulle sanzioni internazionali.

A Francioni si deve il salvataggio di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò protagonisti dell’incidente avvenuto il 15 febbraio 2012 al largo delle coste del Kerala che costò la vita a due pescatori indiani e per il quale i due militari italiani furono incarcerati in India. L’esperto di diritto internazionale fu nominato dal governo italiano prima giudice del Tribunale del Mare ad Amburgo, poi designato giudice al Tribunale arbitrale dell’Aja per il processo ai due marò. In base allo statuto del Tribunale, un Paese coinvolto in una controversia può nominare un giudice ad hoc della propria nazionalità, se non ne ve ne è già uno tra i membri della Corte. Fu Francioni, con il giudizio della Corte Arbitrale di 3 sì e due no, a decidere che toccava all’Italia processare i due militari. La vicenda giudiziaria si è conclusa solo nel 2022.

News dal Network

Promo