Pomodoro: a Foggia si premiala qualità, riconoscimento di Princes all’eccellenza

[epvc_views]

A Foggia si premia la qualità del pomodoro che dal campo arriva sulle tavole di consumatori, grazie all’accordo di filiera che unisce gli sforzi a sostegno della filiera del pomodoro “Made in Italy”, valorizzandone l’elevata qualità e l’identità nazionale. A darne notizia è Coldiretti Puglia, in relazione alla cerimonia organizzata dalla Princes che ha premiato a Foggia i produttori di Coldiretti Roberto Gugliotti, Daniele Carlucci e Raffaele Fabio Greco, piazzatisi al primo, secondo e terzo posto della ‘competizione’ qualitativa e la Futuragri. 

Il 40 percento del pomodoro italiano viene proprio dalla Capitanata, che da sola produce il 90% del pomodoro lungo. La provincia di Foggia – insiste Coldiretti Puglia – è leader nel comparto con 3.500 produttori di pomodoro che coltivano mediamente una superficie di 32 mila ettari, per una produzione di 22 milioni di quintali ed una P.L.V. (Produzione Lorda Vendibile) di quasi 175.000.000 euro. Un bacino produttivo straordinario se confrontato al resto d’Italia con i suoi 55 milioni di quintali di produzione e i 95mila ettari di superficie investita, una realtà che va salvaguardata e promossa – aggiunge Coldiretti regionale – perché rappresentata da imprese agricole e agroalimentari pugliesi che operano con grande professionalità e in assoluta trasparenza.

News dal Network

Promo