Proposta di legge per interventi di promozione, valorizzazione e tutela dei prodotti di eccellenza regionali

25 Visite

Approvata all’unanimità  la proposta di legge contenente gli interventi per la conoscenza, promozione, valorizzazione e tutela dei prodotti di eccellenza regionali relativi ai consorzi di tutela pugliesi delle Dop e Igp, presentata dai consiglieri regionali Francesco Paolicelli (Pd) e Grazia Di Bari (M5S).

Il testo di legge approvato ha lo scopo di promuovere e diffondere la conoscenza, promozione, valorizzazione e tutela dei prodotti di eccellenza regionali. In particolare, prevede che la Regione Puglia, nel rispetto della piena tutela delle denominazioni di origine Dop e Igp, debba riconoscere nei prodotti di eccellenza regionali pugliesi uno strumento efficace per promuovere salvaguardare le produzioni agroalimentari ed enogastronomiche territoriali e la biodiversità, nonché per difendere la storia, le tradizioni, tutelare i saperi locali, contribuire alla promozione delle specificità storico-culturali e turistiche nonché per la creazione di un’identità del gusto di un determinato territorio o dei Comuni che lo rappresentano.

Per prodotti di eccellenza regionali pugliesi di qualità si intendono i prodotti agricoli e agroalimentari designati dal riconoscimento di indicazione geografica protetta o da denominazioni d’origine protetta, nonché i prodotti agroalimentari tradizionali della regione Puglia riconosciuti ai sensi del decreto ministeriale, relativi alle filiere lattiero-casearia, ortofrutticola, cerealicola, olivicola e vitivinicola in relazione all’uva da tavola.  
Sono previste misure di sostegno tramite la concessione di contributi economici per le attività dei Consorzi di tutela e per la realizzazione di progetti in linea con le finalità della legge.

Inoltre si istituisce il Tavolo Permanente del Partenariato Territoriale dell’Agroalimentare, della Cultura del Cibo e, nell’ambito dei piani regionali delle attività di formazione professionale, saranno previste specifiche iniziative formative a favore degli operatori coinvolti nella produzione e gestione dei prodotti regionali di eccellenza pugliese e nella promozione e gestione dei consorzi dei marchi di tutela.  
Per la copertura delle spese derivanti dall’applicazione della legge è previsto uno stanziamento di 50 mila euro per le tre annualità dal 2023 al 2025, mentre al finanziamento delle misure contenute nel testo normativo possono concorrere risorse europee, statali e regionali.

News dal Network

Promo