Tucker Carlson: i rischi dei vaccini mRNA

39 Visite

Ospite di Tucker Carlson, il Dottor Joseph A. Ladapo (attuale Ministro della Salute dello Stato della Florida ), ha fatto luce su una questione cruciale che, i cosiddetti esperti, hanno apparentemente trascurato: ovvero il rischio che DNA estraneo contamini gli individui che ricevono le iniezioni di mRNA anti COVID. Nonostante sia stato etichettato come vaccino, il preparato sperimentale sviluppato dall’industria farmaceutica per combattere il COVID-19 ha da subito comportato rischi, molto spesso nascosti al grande pubblico.

 

Il dottor Joseph Ladapo è diventato una delle voci di spicco che sfidano la narrativa prevalente sulle iniezioni e i booster COVID.

Ha discusso con Tucker Carlson la possibilità che DNA estraneo possa entrare nelle cellule attraverso i vaccini COVID a base di mRNA, e alterare in modo permanente sia il DNA di un individuo che la stessa umanità.

Anche se questa idea può sembrare inverosimile, il dottor Joseph Ladapo ha affermato: “Assolutamente, potrebbe accadere”.

La scioccante conversazione si è svolta sul canale di Tucker Carlson, dove il giornalista ha ricordato i primi tempi dell’obbligo dei vaccini, quando chi sollevava preoccupazioni sul potenziale impatto di questo nuovo vaccino mRNA veniva immediatamente liquidato come pazzo da legare e messo ai margini.

Il medico ha risposto: “È interessante sentirti dire questo, Tucker, perché ho avuto la stessa impressione quando le persone hanno inizialmente espresso preoccupazioni sul DNA. Credo che il loro intuito li stesse mettendo in guardia da un potenziale problema con questi vaccini”.

All’inizio di quest’anno Ladapo ha chiesto apertamente di cessare l’uso dei vaccini COVID-19 a mRNA, ed ha criticato la Food and Drug Administration (FDA) e i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitensi per il loro approccio poco attento sulla sicurezza dei vaccini. Ha sottolineato in particolare la mancata adesione alle loro stesse linee guida, non effettuando test per l’integrazione del DNA con il genoma umano, pur sapendo che i vaccini erano contaminati da DNA estraneo.

Il ministro della salute della Florida ha poi condannato le tattiche di disinformazione messe in atto da agenzie federali come la FDA, il CDC e i cosiddetti “esperti” come il dottor Anthony Fauci.

Ladapo inoltre ha discusso la questione delle nanoparticelle lipidiche presenti nei vaccini, che fungono da vettori per miliardi di frammenti di DNA.

Dopo aver condiviso le sue preoccupazioni con la FDA, il medico ha rivelato di aver ricevuto risposte evasive che non affrontavano le domande specifiche poste. Questo lo ha portato a sospettare che non siano stati condotti i test necessari per valutare il rischio di contaminazione del DNA.

“E’ iniziata come un’assurdità, e si è conclusa peggio.” ha aggiunto, sottolineando il livello di indifferenza e di noncuranza nei confronti di qualcosa “di così prezioso e sacro come il nostro DNA”.

Fonte B17tv

News dal Network

Promo