Monoblocco “Riuniti” di Foggia, Amati: “Non bastano 55milioni. Auditorium non si può eliminare”

40 Visite

Dichiarazione del presidente della Commissione regionale bilancio e programmazione Fabiano Amati:

«Anche la ristrutturazione del monoblocco e dei plessi minori degli Ospedali riuniti di Foggia subisce la risoluzione dell’accordo di programma di finanziamento, per scadenza del termine di 30 mesi dalla sottoscrizione (18.11.2020), come i nuovi ospedali di Maglie-Melpignano e di Andria.
Infatti: la ristrutturazione del monoblocco, originariamente finanziata dall’accordo di programma per 40milioni, e la ristrutturazione dei plessi minori, originariamente finanziata dall’accordo di programma per 15,2milioni, hanno subito un incremento del quadro economico per circa 18milioni, per cui non è possibile procedere all’appalto dei lavori se non sarà trovata un’ulteriore fonte di finanziamento per integrare il nuovo fabbisogno. E questo solo con riferimento al monoblocco, poiché la ristrutturazione dei plessi minori non avrà bisogno di ulteriori fonti di finanziamento, stante la decisione dell’Azienda di ridurre le lavorazioni e quindi far rientrare le maggiorazioni nel limite dello stanziamento, quantificate in euro 50milioni, di cui solo 15,2milioni di euro a carico dell’accordo di programma. Nell’ambito della progettazione relativa al monoblocco, una parte degli incrementi del quadro economico (8milioni) è riferibile alla decisione di realizzare un auditorium, ossia una porzione immobiliare non destinata ad attività sanitaria. Tale intervento è stato però deciso di confermarlo, piuttosto che stralciarlo, perché la fase del procedimento è decisamente avanzata (a brevissimo ci sarà la validazione del progetto esecutivo), per cui ogni variazione farebbe indietreggiare la procedura al (quasi) punto di partenza.
Anche nel caso dei lavori agli Ospedali Riuniti di Foggia, siamo di fronte a irragionevoli ritardi delle burocrazie sanitarie, spesso ignare del fatto che il correre del tempo ha un notevole significato nella vita di ogni giorno.
La Commissione si riunirà il prossimo 12 febbraio, per conoscere dall’assessore Palese le iniziative immaginate e attivate per difendere i finanziamenti già erogati, reperire le risorse aggiuntive necessarie e confermare il programma di edilizia ospedaliera»
.

News dal Network

Promo