Foggia: dg Asl su arresto ispettore, sospensione e costituzione parte civile

53 Visite

«Si acquisirà formalmente la notifica del provvedimento e si darà corso a tutte le procedure amministrative ad essa correlate: sospensione cautelare dal servizio, consequenziale avvio del procedimento disciplinare e costituzione come parte civile nel procedimento penale”. Così il direttore generale della Asl di Foggia Antonio Nigri, in merito alla notizia della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale, nei confronti di un Ispettore della sede di Cerignola, con le accuse di concussione e peculato.

In particolare per una delle due accuse secondo quanto accertato dalla Squadra Mobile in collaborazione con la Sezione di polizia giudiziaria della Procura, l’uomo avrebbe costretto il figlio del titolare di una pescheria di Foggia ad elargirgli gratuitamente delle vaschette di sushi, del valore di circa 300 euro, al fine di evitare ulteriori ripercussioni riguardanti alcuni controlli effettuati da personale della Asl del Comune di Cerignola e dell’Ispettorato del Lavoro di Foggia. 

La Direzione Strategica, fiduciosa nel lavoro svolto dall’Autorità e Polizia giudiziaria, resta a disposizione per tutto quanto ritenuto necessario», aggiunge Nigri. (foto IlSipontino)

News dal Network

Promo