Made in Italy: rucola igp, il consorzio entra in Origin Italia

53 Visite

Fino a tre anni fa era solo un sogno accarezzato nella piana del Sele. Il Consorzio di tutela della rucola della piana del Sele IGP entra ufficialmente in Origin Italia, l’associazione che riunisce i principali Consorzi dei prodotti agroalimentari Dop Igp. Un traguardo supportato dai numeri. Nel 2022 il Consorzio ha certificato 1 milione di chilogrammi di rucola con il marchio di indicazione geografica protetta, autorizzandone l’uso sul packaging. Un risultato raggiunto con 85 produttori associati nell’areale della provincia di Salerno dove l’erbetta salace di Ovidio esalta sapori e proprietà nutraceutiche.

«Per noi è un primo traguardo – commenta Vito Busillo – che conferma un percorso. La rucola Igp della piana del Sele entra a pieno titolo tra i protagonisti della Dop economy. Il rapporto presentato da Ismea e fondazione Qualivita ha confermato un trend in ascesa che porta il valore produttivo dei marchi di tutela a superare i 20 miliardi. Nel 2022 la rucola Igp ha certificato un valore di produzione di circa 12 milioni di euro. Un dato ancora molto parziale rispetto alle potenzialità. Il lavoro del Consorzio è appena iniziato e la crescita esponenziale della domanda ci lascia ben sperare. I consumatori italiani, europei e di tutto il mondo chiedono trasparenza e salubrità. Oltre alle qualità che madre natura ha donato alla rucola, la certificazione Igp aggiunge fiducia nei processi produttivi. La nostra rucola è la punta avanzata dell’agricoltura del futuro, per impatto ambientale, per utilizzo di macchine elettriche, per riduzione dei consumi idrici, per azzeramento degli scarti. Abbiamo davanti ancora tanta strada da percorrere, ma il Consorzio può contare su una squadra forte e coesa».

La rucola Igp è un ‘super food’. Ha proprietà antinfiammatorie, grazie alla presenza di calcio, magnesio e potassio. È un antiossidante e antitumorale, perché contiene beta-carotene, vitamina C, luteina e zeaxantina ma anche flavonoidi e isotiocianati come il sulforafano. È un prodotto antiage, con il calcio che aiuta a rinforzare la struttura delle unghie e delle ossa e la vitamina K che svolge un’azione protettiva dell’apparato osseo. E’ ipocalorica con solo 25 calorie ogni 100 grammi. La rucola è molto consigliata alle donne in gravidanza, perché ricca di folati, che trasformandosi in acido folico aiutano a prevenire le malformazioni fetali e la corretta crescita del bambino. La rucola IGP dalla Campania raggiunge i mercati e gli stili alimentari sulle tavole di tutto il mondo.

News dal Network

Promo