Bellomo(Lega): su sprechi Emiliano ho toccato nervo scoperto

47 Visite

«Evidentemente ho toccato un nervo scoperto. Non si spiega diversamente la reazione stizzita dell’amico Pagano alle mie critiche al presidente Emiliano per le discutibili scelte in materia di investimenti di ingenti risorse pubbliche. D’altronde che il governatore della Puglia sia un campione di sprechi non lo scopriamo certo oggi. Molti sono gli esempi che potrei citare, a cominciare da quello della fabbrica di mascherine. Quelli di oggi, che si riferiscono al finanziamento di 140mila euro a due noti stilisti e di 130mila per soddisfare l’ego spropositato di Emiliano, sono soltanto gli ultimi episodi di una lunga serie.

Non a caso l’onorevole Pagano, chiamato a immediata difesa del governatore, non entra mai nel merito delle mie riflessioni, ma fa riferimento a fatti che nulla hanno a che vedere con la vicenda. Una tacita ammissione che gli sprechi di Emiliano non sono frutto della mia fantasia, ci sono eccome, e in vera e propria ammissione di colpa sono in realtà le affermazioni di chi pretenderebbe di sanarli facendo riferimento a presunte prebende che caratterizzerebbero altri contesti. Due torti in ogni caso non farebbero mai una ragione. Quanto alla promozione della Puglia, spero che Emiliano e i suoi alleati non abbiano la presunzione di credere che il flusso turistico in costante crescita dipenda da queste iniziative totalmente inutili e costose.

Per fortuna la nostra regione ha tali e tante bellezze che si promuove anche da sola. Nonostante gli sprechi di denaro di Emiliano e quelli di parole dell’onorevole Pagano». Lo dichiara il deputato della Lega, Davide Bellomo, componente della Commissione Giustizia della Camera.

News dal Network

Promo