M5s: “Per la prima volta al Red si affianca la dote educativa e di comunità”

61 Visite

La dote educativa e di comunità e la presentazione di altre prestazioni per la completa attuazione del Reddito di Dignità. Sono stati questi i temi al centro della conferenza stampa dell’assessora al Welfare Rosa Barone e dei consiglieri del M5S Grazia Di Bari, Marco Galante e Cristian Casili.

«In un momento in cui il Governo elimina il Reddito di Cittadinanza, gettando nella disperazione migliaia di famiglie – ha dichiarato il vicepresidente del consiglio regionale Cristian Casili in Puglia potenziamo il Reddito di Dignità grazie alla sinergia tra assessorato al Welfare e assessorato alla Formazione e Lavoro. Parliamo di una misura che dal 2016 si è integrata con le misure nazionali per il contrasto alla povertà, permettendo anche di ampliare la platea dei beneficiari del RdC e che oggi va a dare un sostegno a chi da gennaio si ritroverà senza Reddito di Cittadinanza. L’assessora Barone assieme ai suoi uffici ha fatto sì che per la prima volta al Red si aggiungesse la dote educativa e di comunità, perché il benessere della persona passa dal poter fruire di servizi di prestazioni culturali».

«La dote educativa e di comunità – ha dichiarato l’assessora al Welfare Rosa Barone – ci permetterà di contrastare non solo la povertà economica e sociale, ma anche quella culturale. Si tratta di un contributo regionale rivolto all’intero nucleo familiare del beneficiario ReD, che potrà anche essere erogato da enti privati profit e no profit in supporto all’ambito territoriale, da un minimo di 500 euro ad un massimo di 1.500 euro per la fruizione di prestazioni e servizi di carattere educativo, ludico e ricreativo e culturale, per conciliare i tempi di vita familiare con quelli lavorativi. Altro aspetto a cui vogliamo dare il giusto risalto è l’attenzione verso persone con particolari  fragilità sociali, per cui c’è l’inserimento d’ufficio dell’istanza per il Red da parte degli ambiti sociali territoriali. Parliamo di donne vittime di violenza, persone senza dimora e genitori separati  in situazione di grave difficoltà economica, con l’obbligo di corrispondere l’assegno di mantenimento e con l’assegnazione al coniuge della casa familiare. Queste misure, connesse alla realizzazione del Red, sono state finanziate con 3.316.000 euro sulla competenza 2023 e 2.500.000,00 euro sulla competenza 2024, assicurata dal Bilancio Regionale di previsione per l’anno 2023 e dal Bilancio Pluriennale 2023-2025».

«La modulazione della dote educativa di comunità – ha continuato la consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari –  verrà realizzata  attraverso una valutazione multidimensionale dei bisogni e delle peculiarità dei componenti della famiglia. Si va da voucher per assistere a concerti, spettacoli teatrali, a quelli per poter frequentare  scuole di pittura, di recitazione, di scultura. La dote educativa e di comunità, va nel percorso del welfare culturale per cui stiamo lavorando, perché è importante un modello integrato di benessere degli individui che veda insieme politiche sociali,sanitarie e culturali. Ci stiamo impegnando per la progettazione di servizi culturali di carattere fortemente innovativo e con forte impatto sociale, perché la cultura non deve essere considerata un lusso o peggio ancora qualcosa di superfluo. Promuoverne la fruizione vuol dire contrastare la povertà educativa, creare nuove opportunità di lavoro e prendersi davvero cura dei cittadini più fragili».

«Siamo orgogliosi oggi – ha concluso il capogruppo Marco Galantedi aver ribadito l’importanza di queste misure, indispensabili per la realizzazione del Red, e vogliamo far conoscere quello che sta facendo la Regione, in particolare l’assessorato al Welfare, per il sostegno al Reddito e per una presa in carico integrata da parte degli ambiti. Per questo stiamo programmando una serie di incontri, così da confrontarci  con i cittadini e ascoltarli davvero.  Martedì 19 dicembre alle ore 16 saremo nella sede del Movimento 5 Stelle a Taranto con l’assessora Barone. L’incontro sarà preceduto alle ore 15:30 da una conferenza stampa con il consigliere Mazzarano  e il presidente del CSV di Taranto Francesco Riondino nella Biblioteca ‘Marco Motolese’ nel rione Tamburi, mentre alle 18:30 saremo a Massafra nella sala ‘S. Paolo’ della Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù associazioni, per la presentazione del ReD cui parteciperanno anche la capogruppo del M5S in consiglio comunale Gaia Silvestri e il segretario del Pd di Massafra Francesco Cacciapaglia».

News dal Network

Promo