Parchitelli: “Una Mozione importante per rafforzare le azioni di contrasto alla violenza di genere”

38 Visite

Nota della consigliera regionale e vicesegretaria del PD Puglia Lucia Parchitelli

 «Martedì 12 dicembre, in Consiglio regionale verrà presentata una Mozione che mi vede firmataria assieme alla presidente Capone e alla collega Ciliento, e che chiede il rafforzamento delle azioni per il contrasto alla violenza di genere.

É per noi un passo importante e significativo dell’attenzione che riserviamo a questa piaga sociale. La Regione Puglia è già dotata di Leggi per il contrasto e la valorizzazione delle competenze delle donne che sono all’avanguardia in Europa, molte di queste Leggi premiate come buone prassi. Basti ricordare l’Agenda di genere. Purtroppo però non possiamo nasconderci che a fronte di un contesto normativo particolarmente avanzato, e di significativi investimenti fin qui sostenuti, la Puglia è tutt’ora caratterizzata da livelli di divario di genere importanti che investono le donne in tutte le dimensioni: politica, sociale, culturale e economica; oltre una disuguaglianza territoriale che acuisce ancora più la disuguaglianza di genere.

Ho lavorato tanto in questi anni, soprattutto nel periodo Covid, contro le discriminazioni di genere e sulle politiche a sostegno delle donne, e in questa Mozione vedo un ulteriore impulso a quanto fin qui prodotto. Infatti, non solo chiediamo l’impegno di tutte le professionalità della task force citata nella L.R. 29/2014 per individuare le situazioni di criticità che ne impediscono l’effettiva esecutività, ma soprattutto chiediamo di prevedere nel prossimo disegno di Legge “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2024 e Bilancio pluriennale 2024-2026 della Regione Puglia (Legge di stabilità regionale 2024)” le risorse necessarie a finanziare azioni di prevenzione e contrasto della violenza di genere nonché i progetti di formazione e specializzazione per Forze dell’ordine, giudici, avvocati, medici, docenti e studenti.

Non da ultimo riteniamo sia necessario aumentare l’informazione e la sensibilizzazione dei pugliesi, ad esempio sull’esistenza del numero verde 1522, e sostenere la rete dei soggetti che sul territorio pugliese gestiscono Centri anti violenza e Case rifugio, occupandosi della presa in carico delle vittime di violenza. L’intento, con questa Mozione, è sostenere anche economicamente quanto costruito finora con l’impegno delle tante professionalità coinvolte, rendere più efficienti ed efficaci le politiche che da anni la Regione Puglia ha messo in campo e raggiungere finalmente la loro piena attuazione».

News dal Network

Promo