Pmi: in Puglia il primo Hub regionale di Elite

[epvc_views]

Con l’obiettivo di aumentare la competitività delle piccole e medie imprese pugliesi, nasce Elite Puglia Hub, un ambiente dedicato espressamente alle imprese di piccola e media dimensione della Puglia all’interno dell’ecosistema Elite, lanciato da Borsa Italiana nel 2012 e oggi parte del Gruppo Euronext, che supporta le piccole e medie imprese nella crescita e nell’accesso ai mercati dei capitali privati e pubblici. A stabilirlo è l’Accordo di collaborazione siglato oggi, 13 settembre 2023, da Regione Puglia, Puglia Sviluppo ed Elite all’interno del padiglione regionale, durante l’86° edizione della Fiera del Levante. A sottoscriverlo, l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, l’amministratore delegato di Elite, Marta Testi, e la presidente di Puglia Sviluppo, Grazia D’Alonzo.

Se la finalità è quella di rafforzare la competitività e lo sviluppo internazionale del sistema produttivo pugliese, lo strumento è disegnato per semplificare l’accesso delle imprese a tutte quelle competenze tecniche e manageriali, oltre che alle risorse per supportare investimenti per la crescita sostenibile nel lungo termine. Un terreno sul quale si svilupperà la collaborazione dei tre firmatari dell’accordo.

Innanzitutto la Regione Puglia, che nella strategia della programmazione 2021-2027 rivolge particolare attenzione al rafforzamento della competitività delle imprese e allo sviluppo dell’internazionalizzazione, in secondo luogo Puglia Sviluppo, nella sua qualità di organismo intermedio per l’attuazione dei regimi di aiuto e di gestore degli strumenti finanziari sia per l’accesso al credito che al mercato dei capitali, ed infine Elite, società del Gruppo Euronext, che ha la missione di supportare le aziende nella crescita sostenibile di lungo periodo, accelerando il processo di accesso a capitali, competenze e relazioni, fattori chiave e abilitanti della crescita.

I tre firmatari dell’Accordo collaboreranno per la realizzazione dell’ “Elite Puglia hub”, che avrà un programma disegnato sulle specifiche esigenze delle imprese pugliesi. Così sarà possibile accelerare la crescita delle aziende della Puglia e migliorarne la competitività; stimolare un graduale percorso di adozione delle migliori prassi di mercato e di modelli manageriali tipici delle società leader; incoraggiare i processi di cambiamento della cultura aziendale e finanziaria; facilitare l’accesso al mercato dei capitali, migliorare la governance e l’interlocuzione con investitori qualificati, sia finanziari che industriali.

Per realizzare tutto ciò la Regione Puglia e Puglia Sviluppo definiranno specifiche misure, ad esempio un sistema di voucher in grado di facilitare la qualificazione manageriale e organizzativa delle Pmi pugliesi e nascerà uno sportello informativo territoriale che possa fungere da punto di riferimento e supportare la crescita delle imprese grazie all’esperienza di Elite, che dalla sua nascita ha saputo creare un ecosistema fortemente orientato a operazioni di finanza straordinaria.

«La Puglia ha oltre 330mila imprese attive. Di queste la stragrande maggioranza è rappresentata da piccole e medie imprese. Con l’Accordo sottoscritto oggi vogliamo fornire loro l’opportunità di crescere diventando più competitive», ha spiegato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci.

«Per farlo le nostre pmi hanno bisogno di innovare processi e prodotti, di attivare percorsi di internazionalizzazione, ma anche e soprattutto di trovare capitali per realizzare tutto ciò. Con il nuovo Hub di Elite vogliamo avvicinare le imprese alla comprensione del mercato dei capitali, intendiamo supportare le filiere produttive e i poli di eccellenza con iniziative sia formative che di definizione di strumenti di finanza alternativa, in sinergia con tutte le misure regionali già disponibili o da attivare con la prossima programmazione. In definitiva vogliamo fornire alle nostre imprese le competenze, le strategie e gli strumenti per un cambio di passo reale in direzione di uno sviluppo che sia a lungo termine e su tutti i mercati, in particolare quelli internazionali», ha continuato.

«Siamo felici ed onorati di sottoscrivere oggi questo accordo con Regione Puglia e Puglia Sviluppo per avviare concretamente ‘Elite Puglia Hub» ha detto Marta Testi, amministratore delegato Elite-Gruppo Euronext.

«La Puglia oggi è presente in Elite con oltre 50 aziende, caratterizzate da un fatturato aggregato di oltre 3 miliardi di euro e che impiegano circa 12mila dipendenti. Sono molte le realtà del territorio che hanno tutte le caratteristiche per unirsi a questo primo gruppo di imprese e quindi accedere agli strumenti manageriali, strategici e finanziari fondamentali per accelerare la crescita in un contesto tanto competitivo e complesso come quello in cui operiamo oggi. In Elite crediamo molto nella prossimità e nella capacità di mettersi a servizio delle aziende proprio lì dove queste operano con l’obiettivo di proiettarle in un contesto sempre più internazionale. Competenze, relazioni e capitale al servizio dell’economia reale, vera forza motrice della crescita a livello regionale, nazionale ed europeo», ha spiegato.

«Con la sottoscrizione di questo accordo e la realizzazione dell’Hub pugliese di Elite -ha aggiunto la presidente di Puglia Sviluppo, Grazia D’Alonzo il nostro impegno è anche quello di sviluppare prodotti di finanza innovativa e alternativa per la crescita delle imprese. L’abbiamo già fatto con i Minibond e con il nostro nuovo strumento Equity Puglia. Continueremo a puntare fortemente su queste misure anche con le risorse finanziare del ciclo di programmazione 2021-2027. Spingere su strumenti finanziari innovativi, accompagnando le imprese verso il mercato dei capitali, può fare davvero la differenza».

L’impatto dell’iniziativa sul contesto regionale è stato illustrato da Elbano De Nuccio, presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, da Sergio Fontana, presidente di Confindustria Puglia e da Gianna Elisa Berlingerio, direttrice del dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia. L’incontro si è concluso con le testimonianze di esponenti di società Elite del territorio tra cui Lucia Forte, amministratore delegato di Oropan, Leonardo Delle Foglie, Ceo di Tersan, e Giuseppe Porcelli, Cfo di Roboze.

I lavori sono stati coordinati da Antonio De Vito, direttore generale di Puglia Sviluppo.

News dal Network

Promo