In Puglia cresce la raccolta di carta e cartone, + 2,1%

[epvc_views]

Lo scorso anno in Puglia il conferimento e la raccolta di carta e cartone sono cresciuti del 2,1% rispetto al 2021.

È quanto rende noto Comieco, il consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, nella 28esima edizione del report annuale. Comieco ha gestito direttamente quasi 160.000 tonnellate di carta e cartone, pari al 78% della raccolta complessiva riconoscendo ai 245 Comuni pugliesi convenzionati corrispettivi per oltre 14 milioni di euro. Sono state 200mila le tonnellate di carta e cartone conferite correttamente in Puglia con Brindisi che si classifica come provincia più virtuosa: è infatti riuscita a registrare nel 2022 una crescita del 5,4% nella raccolta, per un totale di 45mila tonnellate conferite pari a 58,4 chili pro capite.

Seguono Lecce, in cui la raccolta di carta e cartone è cresciuta del 3,4%, Bari con più 2,3%, Barletta – Andria – Trani con un aumento dell’1,2% e Foggia con più 1,1%. L’unica provincia in cui la raccolta di carta e cartone è diminuita è Taranto in calo del 2,3%: si tratta di quasi 500mila tonnellate in meno raccolte rispetto al 2021.

«Anche quest’anno la Puglia si conferma una regione virtuosa e attenta all’ambiente», commenta Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco. «Tuttavia – aggiunge – ci sono ancora dei margini di miglioramento: la raccolta pro-capite infatti si assesta a 52,3 Kg, dato ancora ben lontano dalla media nazionale (61,5 Kg/ab-anno), mentre il livello di intercettazione della raccolta di carta e cartone rispetto al totale dei rifiuti urbani prodotti è ancora fermo poco sopra l’11%».

News dal Network

Promo