Muore Antonio Sciarra, professore degli emarginati e padre del regista

108 Visite

Antonio Sciarra fu un insegnante vecchio stampo, di quelli duri e severi quando era necessario che amava i suoi allievi e si interessava alle loro vite, esistenze vissute spesso ai margini della società in famiglie difficili. Nelle sue classi nella scuola media di Rodi Garganico in provincia di Foggia infatti non ci finivano i figli della Rodi bene ma quelli provenienti da famiglie povere o di delinquenti. 

Sciarra aveva le tempra dure e sapeva comunicare con quei ragazzi talvolta irruenti e inquieti che a nessuno interessava ascoltare. Il professore Sciarra li spronava a studiare, li considerava come esseri umani, interessandosi alle loro difficoltà e dandogli anche una mano sul piano economico.

Il professore degli emarginati come lo etichettavano alcuni si è spento a Pescara all’età di 83 anni. L’uomo che insegnava italiano, storia e geografia ai suoi allievi con passione e amore, si è ammalato tempo fa di Parkinson e dei corpi dei lewy, una branca dell’ Alzheimer. Una malattia di cui si parla poco che col tempo rende impossibile l’uso del linguaggio e devasta le capacità cognitive di una persona.

Antonio Sciarra con gli anni era regredito alla stadio infantile, quell’ uomo forte che aveva primeggiato da giovane nel nuoto e nella scherma vincendo anche dei premi, era diventato un altro, l’ombra di se stesso. Un anziano dipendente totalmente dai suoi figli e piú in grado di fare cose elementari, dissociato dalla realtà. 

A dare la triste notizie della sua dipartita suo figlio, il regista, scrittore e giornalista Giuseppe Sciarra, il quale a quel padre forte e tanto coraggioso ha dedicato tempo fa uno struggente documentario, Ikos. Antonio Sciarra ha dichiarato suo figlio Giuseppe è stato quello che dovrebbe essere un buon insegnante, un uomo che non guarda l’estrazione sociale dei suoi studenti e che è il padre di tutti perché se si decide di insegnare si diventa tutori e genitori dei propri studenti e li si ama come se fossero figli propri.

News dal Network

Promo