A Foggia workshop “Diritti umani, pace e giustizia tra i popoli” con Amnesty International

[epvc_views]

 Diritti umani, pace e giustizia tra i popoli. Sono i temi che saranno affrontati nel primo workshop del progetto “Laboratori di interculturalità e pace nelle città che apprendono” che, organizzato da Learning Cities Impresa Sociale e dal movimento cattolico internazionale per la pace, Pax Christi, partner del progetto, con il patrocinio di Amnesty International, si svolge venerdì 26 maggio dalle 9,30 alle 16,30 presso la Biblioteca “La Magna Capitana” di Foggia in via Michelangelo, 1.

L’incontro è rivolto agli operatori del Terzo settore, della formazione (insegnanti ed educatori), delle autorità di governo locale e a coloro che si occupano di integrazione, immigrazione e mediazione culturale – la partecipazione è gratuita con registrazione obbligatoria al seguente link https://forms.gle/u4yKfuzsKwfWTxWM6 – e rappresenta un’occasione per discutere di pace e condividere esperienze virtuose del territorio.

«Le strategie pacifiche – spiega Antonio Massari, Presidente Learning Cities IS – come la negoziazione, la mediazione, la ricostruzione post-conflitto e la riconciliazione, rappresentano uno strumento importante per promuovere la trasformazione sociale e la giustizia tra i popoli. Tuttavia, esse devono essere accompagnate da un forte impegno a livello culturale, per poter promuovere la tolleranza, la comprensione reciproca e la valorizzazione della diversità culturale».

Numerosi e autorevoli sono i relatori della prima tappa di Foggia. Tra questi, Monsignor Giovanni Ricchiuti, presidente Pax Christi Italia APS, che introdurrà e avvierà i lavori, Tina Marinari, campaign manager di Amnesty International Italia, che presenterà il Rapporto 2022 sui diritti umani, e Antonella Cassisi, referente settore Educazione Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, con l’intervento “Costruire una Learning City”.

Il progetto “Laboratori di interculturalità e pace nelle città che apprendono” è finanziato dalla Regione Puglia attraverso la L. R. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione” – Programma annuale 2022 – Avviso Pubblico 2022 e intende promuovere l’importanza della cultura come strumento per costruire una società più inclusiva e giusta e per sostenere la pace.

«Attraverso i nostri laboratori – aggiunge Giuliana La Spada, coordinatrice di Learning Cities IS – sarà possibile lavorare anche sulla costruzione di reti territoriali con altre organizzazioni e/o associazioni che operano sulle tematiche affrontate e che possono essere testimoni di esperienze e contribuire a innescare un circuito virtuoso di conoscenza, integrazione e partecipazione, orientato al miglioramento della vita delle comunità locali».

Il progetto si sviluppa su tre laboratori tematici strutturati in altrettante fasi di lavoro: un’attività di ricerca su ogni tema; un laboratorio di confronto e formazione; tre podcast tematici attraverso cui diffondere i risultati raggiunti.

Oltre all’incontro di Foggia, sono previsti altri due workshop: il 16 giugno a Taranto si parlerà di “Economia capitalistica vs economia della vita” e il 7 ottobre a Lecce di “Innovazione sociale e democrazia partecipativa”.

«La partecipazione al progetto
– dichiara Monsignor Giovanni Ricchiuti, presidente Pax Christi Italia APS – può essere un importante passo avanti verso la realizzazione di una Puglia ancora migliore, sempre più rispettosa dei diritti umani e della dignità di ogni persona, visto che uno degli scopi del progetto è quello di redigere un documento che raccolga i diversi contributi arrivati, al fine di fornire alla Regione Puglia delle “Osservazioni a supporto del miglioramento delle politiche di sviluppo del dialogo interculturale”».

News dal Network

Promo