In Puglia gli studenti cucinano i grani antichi

105 Visite

 In occasione della settimana della biodiversità pugliese, è partito oggi dall’istituto alberghiero Bonghi di Lucera, in provincia di Foggia, il concorso gastronomico ‘Grani, legumi e legami’ che coinvolgerà anche altre scuole della regione.

Gli studenti si sono messi ai fornelli con l’obiettivo di preparare un piatto a tema libero, freddo o caldo, innovativo o tradizionale, con uno o più prodotti scelti tra i cereali e le leguminose a rischio di erosione genetica. A vincere la prima manche del concorso è stata la preparazione ‘Praline di fave al cioccolato su cartellate di ceci e salsa di lenticchie rosse’.

 L’iniziativa è promossa dal dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti dell’università di Bari e dal Cnr, con l’adesione di numerose aziende. Il focus è proprio sui cereali antichi e le leguminose da granella, tra cui il cece nero della Murgia carsica, la lenticchia di Altamura, la fava di Locorotondo, la cicerchia, la birra aromatizzata alla lenticchia. Tutti ingredienti che gli studenti possono rielaborare nei loro piatti giudicati da una giuria composta da professionisti e da alcuni iscritti all’associazione dei consumatori.

 La prossima tappa, il 25 maggio, coinvolgerà l’istituto Consoli di Castellana Grotte (Bari). Il concorso proseguirà poi in autunno con gli altri appuntamenti. I vincitori potranno beneficiare dell’azzeramento del contributo per l’ampliamento dell’offerta formativa (contributo volontario) per l’anno scolastico 2023-2024.

News dal Network

Promo