Foggia: la madre della 16enne uccisa a Torremaggiore, “mio marito aiutato da qualcuno”

92 Visite

«Si, ho paura ancora, perché penso sempre che mio marito non era da solo, aveva qualcuno che lo aiutava». E’ quanto ha dichiarato, ai microfoni de ‘La Vita in Diretta’, Tefta Malaj, la mamma di Gessica, la 16enne uccisa a coltellate nella notte tra il 6 e il 7 maggio scorsi, a Torremaggiore. Il padre della ragazza è in carcere con l’accusa di duplice omicidio.

Al programma condotto da Alberto Matano su Rai1, Tefta ha spiegato: «L’ho sentito quella sera, quando ci stava ammazzando, che stava parlando con qualcuno. ‘Li ho ammazzati, li ammazzo ancora’ diceva». Secondo quanto riferito dalla mamma della 16enne, inoltre, in casa erano nascosti quasi 6mila euro, che sono spariti: «Il posto (in cui erano nascosti, ndr) solo lui lo sapeva, lui e io», ha detto.

Nel corso della trasmissione, infine, è intervenuto anche il legale della donna, Michele Sodrio, che ha affermato di essere convinto che si sia trattato di «un duplice delitto premeditato e del tentativo di omicidio di Tefta» perché la mamma di Gessica gli ha riferito e lui ha acquisito «degli elementi oggettivi di cui non posso parlare, essendoci delle indagini in corso, ma sono assolutamente convinto che questo assassinio è premeditato, questo gesto atroce».

News dal Network

Promo