Edilizia penitenziaria di Puglia e Basilicata: al via ai progetti di ricerca per sviluppo e riqualificazione

109 Visite

Il Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria di Puglia e Basilicata e la Direzione della Casa Circondariale di Bari, “Francesco Rucci” – Ministero della Giustizia, si avvarranno delle competenze scientifiche del Politecnico di Bari per iniziative e progetti di ricerca comuni dedicati allo sviluppo e alla riqualificazione dell’edilizia penitenziaria.

Gli intenti di collaborazione sono stati formalizzati il 22 maggio scorso, presso la sede del Rettorato del Poliba, da un protocollo d’intesa, sottoscritto dalle parti coinvolte e così rappresentate: dott. Giuseppe Martone, Provveditore Interregionale Dipartimento Amministrazione Penitenziaria di Puglia e Basilicata, dott.ssa Valeria Pirè, Direttrice Casa Circondariale “Francesco Rucci” di Bari e il Rettore del Politecnico di Bari, prof. Francesco Cupertino.   

L’accordo, che sancisce una collaborazione triennale, rinnovabile, si rivolge principalmente alla manutenzione e riqualificazione dell’edilizia penitenziaria esistente, in ossequio ai programmi di edilizia penitenziaria, promossi annualmente dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione penitenziaria Puglia e Basilicata.

Nello specifico la collaborazione si orienterà, da subito, agli studi del recupero del patrimonio esistente e per la ricerca di integrazione o trasformazione delle sue componenti funzionali nelle strutture detentive. I temi su cui l’attività di ricerca sarà indirizzata, vertono sulla classificazione tipologico-costruttiva dell’edilizia penitenziaria esistente, sull’approfondimento della conoscenza di relativi materiali e tecniche costruttive adottate e sulla progettazione di percorsi di riqualificazione degli edifici.

L’attività prevede varie fasi, consistenti in indagini preliminari, informazioni sugli scenari e sulle priorità di intervento, studi ed elaborazioni descrittive della situazione attuale e redazione di linee guida per le possibili trasformazioni dei manufatti, in collaborazione con l’ufficio tecnico del Provveditorato Amministrazione Penitenziaria. In tale contesto, particolare rilevanza e priorità, rivestirà la Casa Circondariale di Bari, “Francesco Rucci”, bisognosa di interventi urgenti. Previsto il coinvolgimento degli studenti del Politecnico nell’opera di collaborazione.

Il coordinamento e la responsabilità tecnico-scientifica delle attività di collaborazione è affidato, per il Poliba, alla prof.ssa Loredana Ficarelli, prerettrice vicaria del Politecnico; per il Provveditorato A.P. al dott. Giuseppe Martone e per la Casa Circondariale di Bari al Direttore, dott.ssa Valeria Pirè.

News dal Network

Promo