Foggia: uccide la figlia di 16 anni e il presunto amante della moglie, sabato 13 i funerali del vicino di casa

136 Visite

Si svolgeranno domani mattina alle 10.30 nella parrocchia di Gesù divino lavoratore di Torremaggiore, in provincia di Foggia, i funerali di Massimo De Santis, 51 anni, titolare di un bar, ucciso con 23 coltellate domenica notte da un vicino di casa e condomino, Taulant Malaj, panettiere 45 anni, di origini albanesi, ma da molti anni residente in Italia, che sospettava che la vittima avesse una relazione con la moglie. Il sindaco di Torremaggiore Emiliano Di Pumpo ha proclamato il lutto cittadino. Malaj, dopo aver ucciso De Santis per le scale del palazzo, è rientrato in casa, con l’intenzione di uccidere la moglie con la stessa arma, l’ha ferita ma, di fronte alla sua furia cieca si è opposta la figlia 16enne Gessica, intervenuta per difendere la madre. La giovane è stata colpita da almeno quattro fendenti morendo subito dopo durante il trasporto in ospedale.

Malaj ha confessato tutto ma gli investigatori proseguono le indagini per ricostruire in modo più chiaro possibile le motivazioni dei delitti e anche per cercare di capire se siano avvenuti in modo improvvisato oppure se l’uomo avesse pianificato la strage. Subito dopo Malaj ha girato anche un video macabro con il telefonino e ha registrato degli audio che ha inviato almeno a un suo amico residente al nord. Alla strage è scampato il figlio più piccolo della coppia, 5 anni, che avrebbe assistito alla morte della sorella e al ferimento della madre. Questa mattina la moglie di Malaj è stata interrogata nel Policlinico Riuniti di Foggia, dove è ricoverata, alla presenza dei magistrati. Non è noto quando si terranno i funerali della ragazza. Ieri il fratellino, affidato agli zii, ha incontrato la madre in ospedale.

News dal Network

Promo