Rissa in zona movida durante Carnevale Manfredonia, divieti accesso per 1 anno a 13 giovani

136 Visite

Durante il recente Carnevale a Manfredonia, in provincia di Foggia, si sono resi protagonisti di una rissa nel centro della città e per questo sono stati denunciati per i reati di lesioni aggravate e porto abusivo di armi.

Il questore del capoluogo dauno, dopo l’identificazione dei 13 giovani, coinvolti negli incidenti, dei quali 5 minorenni, ha emesso nei loro confronti altrettanti provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane (Dacur), noti anche come Daspo Urbano proprio per prevenire e contrastare gli eccessi della ‘malamovida’. In particolare, la misura gli vieterà per un anno di accedere o anche solo di stazionare nel centro di Manfredonia, in una zona ad alta intensità aggregativa di ragazzi, soprattutto nel fine settimana. Il provvedimento si è reso necessario in considerazione della loro pericolosità sociale.

Il Dacur conosciuto anche come ‘Daspo Willy’, è un provvedimento amministrativo emesso dal questore ed è una misura di prevenzione introdotta dal legislatore che impedisce, a chi si è reso responsabile di fatti gravi, di frequentare le zone della città più affollate dalla movida. L’autore può essere allontanato per un periodo fino a due anni, non da un solo locale o pubblico esercizio, ma da un’intera area della città. Nei casi più gravi, laddove l’autore venga arrestato, il questore, in relazione alla gravità del fatto commesso, può precludere al destinatario l’accesso ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico intrattenimento dell’intera provincia. Nei prossimi giorni saranno ulteriormente intensificati i servizi interforze di controllo straordinario del territorio, tesi a contrastare gli eccessi della movida nel comprensorio di Manfredonia.

News dal Network

Promo