No al cibo sintetico, ok del consiglio regionale alla mozione di Stellato

127 Visite

Via libera del consiglio regionale, alla mozione di contrasto all’introduzione del cibo sintetico, presentata da Massimiliano Stellato, consigliere regionale di Italia viva.

«Con l’approvazione del testo, dichiara Stellato, la Puglia ha difeso la nostra  filiera agroalimentare dai possibili rischi alimentari, sociali e ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dalla commercializzazione di cibo sintetico o da laboratorio. La biodiversità, la qualità dei nostri prodotti, la salute dei cittadini sono beni preziosi, da tutelare.

Come è un dovere difendere la filiera, l’equilibrio ambientale e l’imprenditoria agricola».

La sicurezza alimentare, riporta la mozione, la tutela del lavoro, della filiera agroalimentare e di quella zootecnica, nonché il recupero e la conservazione delle tradizioni e dei mestieri, appartengono agli asset strategici della Regione.  Invece il cibo sintetico è prodotto in bioreattori, creato in laboratorio, quindi, attraverso un processo completamente separato da ciò che è naturale. Senza contare, che non salvaguarda l’ambiente perché comporta un maggiore consumo di acqua ed energia rispetto agli allevamenti tradizionali. Non solo. L’esperienza maturata nel settore è ancora troppo limitata per giungere a conclusioni differenti, non c’è ancora garanzia che i prodotti chimici usati siano sicuri per il consumo alimentare e per la salute dei consumatori.

«Oggi abbiamo tutelato economia agricola, salute dei cittadini e  ambiente – conclude Stellato –  e allineato la Regione al quadro  nazionale, che ha introdotto, nel frattempo, anche  divieti e sanzioni sul tema».

News dal Network

Promo