Nel foggiano sequestrati 80 kg droga: nascosti tra la fitta vegetazione

186 Visite

Nel corso dei controlli e le perquisizioni seguiti alla sparatoria avvenuta il giorno di Pasquetta ad Apricena, in provincia di Foggia, dove due fratelli sono stati feriti a colpi d’arma da fuoco, i carabinieri della Compagnia di San Severo e della Stazione di Apricena hanno sequestrato 80 chilogrammi di sostanza stupefacente, nello specifico 46 di hashish e 34 di marijuana.

Erano nascosti in un terreno. All’operazione hanno collaborato lo Squadrone Eliportato Cacciatori ‘Puglia’, unità cinofile di Modugno ed i militari delle compagnie di intervento operativo del 10° reggimento Campania e della 14° brigata Calabria. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato due uomini su un motorino che si aggiravano con fare sospetto alle prime luci del mattino nei pressi di contrada ‘Ingarano’.

Uno dei due è stato trovato in possesso di circa 16 chilogrammi di hashish suddivisi in ‘panetti’ da 1 chilogrammo ciascuno. Riuscendo a immaginare il percorso compiuto in precedenza dai due giovani i militari della Stazione di Apricena, coordinandosi con gli altri militari impiegati, hanno controllato un terreno adiacente ad un’azienda zootecnica a pochi passi. Dopo una prolungata ricerca hanno individuato, abilmente nascosti dalla fitta vegetazione, 4 borsoni contenenti ulteriori 30 chilogrammi di hashish e 34 di marijuana, giungendo quindi, al termine degli accertamenti a deferire in stato di libertà sia i due giovani fermati sul motorino, sia i due proprietari dell’azienda e del terreno adiacente. Nella sparatoria di Pasquetta sono rimasti feriti due fratelli di Apricena, di cui uno in modo grave. Quest’ultimo è ancora ricoverato nell’Ospedale di San Giovanni Rotondo.

News dal Network

Promo