Elezioni: da Noi moderati una pdl per stop a pubblicazione cv e certificato penale candidati

125 Visite

Una legge per vietare la pubblicazione dei curricula e del casellario giudiziale degli aspiranti onorevoli a ridosso del voto, sia sui siti dei partiti che nelle pagine del Viminale. La richiesta ha incassato la firma alla Camera il deputato centrista, Giuseppe Bicchielli di ‘Noi Moderati’, spiegando che si deve garantire la privacy di chi viene candidato.

«L’iniziativa di legge – si legge nella bozza che AdnKronos ha visionato – nasce essenzialmente dalla constatazione che l’introduzione dei predetti obblighi” relativi appunto al curriculum e al casellario giudiziario, “pur muovendo dal principio di trasparenza, hanno in realtà trascurato e inficiato l’aspetto del rispetto della privacy, rigorosamente garantito dal nostro ordinamento giuridico».

Una pubblicazione, come previsto attualmente che, sottolinea il proponente, non passa per «il consenso espresso degli interessati», e non definisce neanche il «lasso di tempo entro cui tali dati debbono rimanere pubblicati sul sito web del partito/lista elettorale». Nel testo di legge si ricorda poi come curricula e casellario giudiziario «non sono richiesti all’atto di accettazione delle candidature e, pertanto, non necessari ai fini della convalida delle stesse».

La pdl si articola in un solo punto (art.1) che chiede l’Abrogazione dei commi 14 e 15 dell’art.1 della legge 9 gennaio 2019 n.3′. Dove il comma 14 che oggi prevede come «entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle competizioni elettorali di qualunque genere, escluse quelle relative a comuni con meno di 15.000 abitanti, i partiti e i movimenti politici hanno l’obbligo di pubblicare nel proprio sito internet il curriculum vitae fornito dai loro candidati e il relativo certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima della data fissata per la consultazione elettorale». Da cassare anche il comma 15 che obbliga attualmente a pubblicare nella sezione ‘Elezioni trasparenti’ del sito internet del ministero dell’interno «in maniera facilmente accessibile» il «curriculum vitae e il certificato penale dei candidati rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima della data fissata per l’elezione».

News dal Network

Promo