Trasporti Puglia, nuovo sciopero Fse: per Uil adesione al 60%

123 Visite

«Registriamo un’altissima partecipazione, circa 60%, in tutta la regione. Sintomo che le questioni oggetto della vertenza degli operatori d’esercizio sono sentite dal personale. Dispiace che l’utenza possa avere disagi oggi ma siamo stati costretti a reiterare lo sciopero per colpa di un’azienda che non vuole ascoltare le istanze dei lavoratori». Lo dichiara il segretario regionale organizzativo Uiltrasporti Puglia con delega alla mobilità, Fabio Lisco, sullo sciopero odierno degli operatori di esercizio delle Ferrovie Sud-Est.

Lo sciopero «è la conseguenza di quasi sei mesi di denunce rimaste inascoltate da parte di Fse», spiega il sindacalista ricordando che «le motivazioni della vertenza sono molteplici e riguardano ambienti di lavoro, mancanza di sale sosta o laddove esistono sono inadeguate, esternalizzazione delle operazioni di rifornimento che provoca ritardi all’espletamento del servizio viaggiatori, una non corretta assegnazione delle residenze di servizio, errori di calcolo delle competenze e scarsa manutenzione dei mezzi sociali».

«Auspicavamo che l’azienda fosse in grado di darci una risposta a distanza di quasi 6 mesi invece ci siamo ritrovati di fronte ad un’azienda – conclude Lisco -, con un atteggiamento antisindacale e discriminatorio nei nostri confronti».

News dal Network

Promo