DRAGHI, CHI L’HA VISTO?

117 Visite

L’uomo che “poteva quello che serviva” non lo vediamo, nè sentiamo più. Ma con lui sono sparite certe sue idee e pratiche accattivanti: i debiti, anche se “buoni”, sono tornati ad essere un assillo, i soldi stampati hanno prodotto inflazione da combattere non solo con i bazooka ma con armi di sterminio di massa come l’aumento dei tassi sui mutui, l’idea che i non vaccinati dovessero morire e far morire ha lasciato il posto a molti effetti avversi dei vaccini -anche letali- che non si sa come nascondere… un disastro prima professionale e poi umano  talmente grande che per i frequentatori dei palazzi è meglio non parlarne. Con lui anche l’intera idea di sinistra -molto bene incarnata dal Ministro Speranza- è scomparsa: il mondialismo ha lasciato il posto a guerre non solo economiche che ne preparano altre ben più letali di quelle già inaccettabili che leggiamo sui giornali. L’europeismo è ridotto a dare dignità di dieta a vermi e grilli. E che dire dei cambiamenti climatici dovuti al dissennato uso delle energie (sempre a loro dire) che però si continuano a sprecare scandalosamente sparando i treni a trecento all’ora per poi imporci di stare al freddo o rifare casa nostra o riempire il globo terraqueo di aerogeneratori senza i quali il sistema non è sostenibile….??? Un mondo di follie quello delle sinistre, che è imploso miseramente e che cerca adesso di riedificarsi con altre idee che però nessuno ha.

Quindi che si fa per reinventare la sinistra senza questi gloriosi preconizzatori di sventure? Prima di tutto un bel voto popolare senza controlli, né al momento del voto, né in quello dello spoglio e della conta. Cosa che la dice lunga di come vorrebbero che fossero le votazioni ufficiali del futuro. Dal quale voto esce SENZA nessuna contestazione una faccia nuova molto vicina a quelli che sanno come si vincono le elezioni. Poi si insiste nel reperimento di nuovi disperati da “aiutare” …li si cerca in Africa e in Asia, in Ucraina o tra i danneggiati dal vaccino…. Infine si cerca di unirsi con l’altro profeta di sventure leader dell’ex movimento antisistema divenuto anch’esso partito che cerca ed “aiuta” i bisognosi reali o creati a bella posta.

Quindi si realizza in quella parte partitica un assetto politico molto simile a certi film fatti di effetti speciali dove le elezioni democratiche non si sa cosa sono ma certamente sono finte, una nuova segretaria non si sa di che nazionalità, lingua e cultura sia, che non vuole parlare della sua vita privata ma ci dice che ha avuto più uomini , più donne e quindi rappresenterebbe questo modo di relazionarsi ad altri generi che non si sa come chiamare, mentre in economia viene giù il mondo di soldi stampati ed evapora senza rimpianti l’intera impalcatura mondialista…e non si sa quale e cosa sia l’alternativa,… contemporaneamente non solo non si addita al pubblico ludibrio i responsabili di un tale fallimento ma li si vorrebbe sostituire con altri di cui non si sa nulla, né cosa siano o dovrebbero essere, e si chiede ai nemici che hanno vinto le elezioni di metterci una pezza…. per poi dire che non va bene. Una specie di infinito ologramma che coinvolge persone e idee dove tutto si vede ma nulla è reale.

La destra a sua volta è sotto scacco dovendo governare un intero mondo fuori controllo da rimettere in carreggiata sia per ciò che riguarda il disastro nazionale che l’ancor peggiore disastro europeo e internazionale. E tutto questo solo con la buona volontà, il buon senso, la professionalità. Come pretendere da un Tolemaico di spiegare come mai il sole si muove!!! Impossibile.

È evidente che in queste condizioni c’è da attendersi solo il peggio..

CANIO TRIONE

News dal Network

Promo